15 Aprile 2020  09:11

Pubblicità: febbraio a +4,1%

Eliana Corti
Pubblicità: febbraio a +4,1%

(c) pixabay

Tv a +3,6% sul singolo mese. La pandemia segna una nuova era per la comunicazione e il mercato pubblicitario

Si chiude in positivo il mercato degli investimenti pubblicitari in Italia, con un +4,1% rispetto a febbraio 2019. Il bimestre segna un +3,7% che si attesta però a un +0,8% se si esclude dalla raccolta web la stima Nielsen su search, social, classified e Ott. Il mercato pubblicitario dei primi due mesi del 2020 si chiude pertanto con un valore pari a 901.323 euro. Segno positivo per la tv (+2%, a 598.281 euro e +3,6% sul singolo mese di febbraio), radio (+13,9%), digital (+4,8%) e go tv (+5,5%). Risultano invece in flessione quotidiani (-6,7%), periodici (-12,2%), outdoor (-9,5%), transit (-8,9%), cinema (-3,1%) e direct mail (-6,5%). “C’è un pre e c’è un post Covid19 anche nel mercato della comunicazione pubblicitaria: il virus rappresenta una linea che, come per tutte le altre grandezze macroeconomiche, segna una pietra di confine tra come eravamo e come saremo, tra come comunicavano le aziende e come lo faranno”, spiega Alberto Dal Sasso, AIS Managing Director di Nielsen. Sono 11 i settori merceologici in crescita, per un apporto di circa 55mln di euro. Crescono bevande (+23,7%), distribuzione (+42%) e telecomunicazioni (+14,7%), mentre risultano in flessione media/editoria (-12,5%), finanza (-5,6%). Secondo Nielsen, la situazione di oggi non ha precedenti nella storia della pubblicità moderna. “L’unica certezza è che il dopo Covid dovrà essere segnato da un’unità di intenti non solo a livello politico e macroeconomico, ma anche tra tutti gli operatori della filiera che hanno necessità di proseguire secondo un comune interesse: la qualità della stessa. Se così sarà, con l’adeguato supporto delle istituzioni che non devono dimenticare il contributo che l’intero comparto ha sempre dato e darà alla creazione di valore per il Paese, potremo poi assistere a una risalita, così come successo in passato”, ha aggiunto Dal Sasso.

Contenuti correlati : pubblicità nielsen
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2020
    La TV specchio del futuro
    Karl Popper sosteneva che il futuro fosse aperto, che dipende dalle nostre azioni, che a loro volta dipendono dai nostri...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy