17 Marzo 2017  09:58

Rai: i progetti per la fiction

TV Eliana Corti
Rai: i progetti per la fiction

Eleonora Andreatta

Campo Dall’Orto e Andreatta incontrano i produttori di Apt. Nel 2017 budget da 195mln di euro per la serialità

«Ritengo che sostituire parzialmente l'intrattenimento con la fiction sarebbe un esperimento interessante. Nonostante le difficoltà dovute alle risorse stiamo comunque lavorando in questa direzione»: è una delle dichiarazioni del dg Antonio Campo Dall’Orto davanti ai produttori di Apt, incontrati a inizio marzo insieme al direttore di RaiFiction, Eleonora Andreatta, per presentare le strategie della serialità del servizio pubblico.

Per RaiFiction, ha spiegato Andreatta, continueranno a essere prioritari i termini innovazione, diversificazione, trasparenza e internazionalizzazione. «I produttori, da fornitori sono divenuti veri e propri partner», ha spiegato. Nel 2016 la Rai ha trasmesso 119 serate di prime time, 38 di repliche, per un totale di 157 serate. Per la prima volta la fiction è stata trasmessa su tutte e tre le reti Rai e sono stati coinvolti 22 produttori indipendenti. Il budget a disposizione per il 2017 sarà di 195mln di euro (vs i 223mln del 2016) e sono previste 100/105 serate in prime time per RaiUno, 13/15 per RaiDue, tre serate per RaiTre e due piloti per Rai 4.

Su RaiUno si prevedono tre titoli di lunga serialità, 7/8 di serie, 3/4 serie evento e 8/10 tv movie; su RaiDue ci saranno due/tre serie e una serie evento. Su RaiTre, oltre a “Un posto al sole”, verrà potenziata l’offerta di docu-fiction. Infine, la dirigenza è in contatto con gli enti di formazione come il Centro Sperimentale e il Premio Solinas per lo sviluppo di piloti per Rai4.

In allegato, il resoconto dell’incontro.

Contenuti correlati : piano fiction Eleonora Andreatta Rai Campo Dall'Orto produttori Atp serialità servizio pubblico RaiFiction
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 30 Ottobre 2008
    Rai: nuovo affondo di Silvio Berlusconi
    Silvio Berlusconi torna ad attaccare la televisione, in particolare il servizio pubblico, reo di diffondere ansia nel Paese invece di «cooperare» con messaggi più positivi.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy