17 Dicembre 2015  10:02

Rai: nel 2016 ricavi per 2,5mld

Eliana Corti
Rai: nel 2016 ricavi per 2,5mld

È Genséric Cantournet il capo della direzione Security. Siddi verso la presidenza di Confindustria RadioTv

Nuovi dettagli sul budget 2016 approvato ieri dal cda Rai: il gruppo prevede un incremento di circa 148mln degli introiti da canone a 1,78mld di euro e una raccolta adv pari a 700mln, eventi sportivi compresi. I ricavi, quindi, dovrebbero raggiungere quota 2,5mld. Secondo quanto riporta “Il Sole 24 ore”, è stato messo a budget un tasso di evasione “prudenziale” del canone dell’8% contro una media nazionale del 27%. La riscossione del canone in bolletta dovrebbe ridurre il tasso di evasione al 4-5%: le famiglie inizieranno a versare la prima quota (le rate sono 10) da luglio 2016 e le compagnie elettriche verseranno l’importo alla Rai a dicembre. Il ministero dell’Economia anticiperà ogni tre mesi gli stessi introiti dell’anno precedente. È stato inoltre reso noto il nome del capo della nuova direzione Security: si tratta di Genséric Cantournet, ex militare e gendarme francese, che ha lavorato alla Gendarmeria di Mentone, ai ministeri francesi della Difesa e degli Affari Esteri e in Telecom. Non è stato invece ancora reso noto chi guiderà la direzione Comunicazione, relazioni esterne, istituzionali e internazionali. Oggi si terrà inoltre l’assemblea di Confindustria RadioTv per eleggere il nuovo presidente: Franco Siddi prenderà il posto di Rodolfo De Laurentiis. La presidente Monica Maggioni e il dg Antonio Campo Dall’Orto sostituiranno invece Anna Maria Tarantola e Luigi Gubitosi nel consiglio generale dell’organismo. È attesa infine in questi giorni l’approvazione della riforma Rai.

Contenuti correlati : budget 2016 raccolta ADV Genséric Cantournet direzione Security Franco Siddi Confindustria RadioTv Rai canone nomine poltrone cariche

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Novembre 2019
    Chi l’avrebbe mai detto?
    La televisione cambia più di quanto cambi la platea televisiva, meno della pubblicità e del web, ma certamente più degli altri mezzi.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 09 Dicembre 2011
    Sky Italia: «Auditel è inadeguata»
    Sky Italia torna a criticare la governance e l’attività della società di rilevazione degli ascolti, ponendo l’accento sul fatto che la «condizione...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy