21 Aprile 2017  16:55

Rai: nessun tetto per gli artisti. L’ok del Mise

Redazione Tivù
Rai: nessun tetto per gli artisti. L’ok del Mise

Il sottosegretario Antonello Giacomelli autorizza di fatto la tv pubblica a retribuire gli artisti liberamente, secondo i criteri di mercato. Serve, però, un regolamento interno per distinguere la natura delle prestazioni

Via libera dal Ministero dello Sviluppo economico alla Rai, che potrà pagare liberamente, secondo i criteri di mercato, i propri artisti senza sottostare al tetto alle retribuzioni di 240 mila euro l’anno, che resta invece invariato per dipendenti, consulenti e collaboratori di altro genere.
La conferma arriva da una lettera spedita in Viale Mazzini dal sottosegretario Antonello Giacomelli, dove è stato allegato anche il parere dell’Avvocatura di Stato, favorevole al non estendere il tetto agli artisti.
Il ministero ha però invitato la Rai a dotarsi di un regolamento interno per individuare cosa sia davvero una prestazione artistica. Uno dei casi limite sarebbe quello di Bruno Vespa, che oepra a cavallo tra l’attività artistica, autorale e giornalistica (quest’ultima rientra nel tetto). Il conduttore di Porta a Porta ha già fatto sapere che i suoi contratti con la Rai, già dal 2011, sono concepiti come "prestazioni artistiche", con contributi Enpals.

Contenuti correlati : Stipendi Rai Rai Bruno Vespa Antonello Giacomelli
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2020
    La TV specchio del futuro
    Karl Popper sosteneva che il futuro fosse aperto, che dipende dalle nostre azioni, che a loro volta dipendono dai nostri...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 08 Agosto 2013
    5° multiplex del digitale per Mediaset
    Mediaset ha ottenuto il suo 5° multiplex per il digitale terrestre. Il ministero per lo Sviluppo economico ha, infatti, autorizzato la conversione del...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy