03 Novembre 2015  17:21

RomaFictionFest: ecco il programma

Francesca D’Angelo
RomaFictionFest: ecco il programma

Simona Tabasco, testimonial della manifestazione

Ripristinato il concorso internazionale mentre scompaiono la sezione Industry e i convegni per gli addetti ai lavori

È il desiderio di internazionalità a caratterizzare la nona edizione del RomaFictionFest, in programma dal 11 al 15 novembre a Roma, nelle doppia location del cinema Adriano e dell’Auditorium Conciliazione. Non a caso, la novità di questa edizione è proprio il ritorno del concorso internazionale, assente da cinque anni: 12 le serie in gara, tra cui “Mr Robot”, “The Man in the High Castle” di Frank Spotnitz e l’italiano “Il limbo”. La giuria è composta dall’ex “Sopranos” Steven Van Zandt, lo scrittore Giancarlo De Cataldo, la giornalista Gloria Satta, Geppi Cucciari e il disegnatore Stefano Disegni. Madrina dell’evento è Simona Tabasco, che interpreta Nunzia in “È arrivata la felicità” (RaiUno). Tutte le produzioni italiane hanno iscritto un potenziale che può portarle oltre confine», conferma il presidente di Apt Marco Follini. «Tuttavia alla base dell’internazionalizzazione c’è, e ci deve essere, un certo pluralismo imprenditoriale. Se infatti assecondiamo la logica del processo darwiniano accettando di andare all’estero solo con pochi grandi imprese, rischiamo di uscirne molto indeboliti». Nessuna traccia invece della sezione industry: come spiega Chiara Sbarigia di Apt, «non abbiamo previsto la sezione mercato, perché siamo appena reduci dal Mia (Mercato Internazionale dell’Audiovisivo, ndr) dove abbiamo tenuto i TvDays». Ridotta anche la presenza dell’evento Doc&Factual Agorà: delle tre giornate dell’edizione 2014, ne è rimasta una sola, che coincide con il giorno del 14 novembre. Tema: il factual drama. Per la prima volta, inoltre, non sono stati previsti convegni: «Abbiamo preferito inventare un nuovo format, insieme a Ivan Cotroneo», spiega la coordinatrice artistica Piera Detassis. Si tratta dell’evento speciale “Gli insospettabili”: moderato dallo stesso Cotroneo, ha per protagonisti artisti e intellettuali che ammettono la loro segreta passione per le serie tv. Gli altri due eventi speciali sono: i “Muppet”, con l’intervista a Kermit la rana, l’incontro con il cast della miniserie evento “I Medici”. Tornano invece le masterclass i cui protagonisti sono: Andrew Davies (“Mr Selfridge”); Paul Haggis, che presenta la serie “Show Me a Hero”; Jason Reitman con la sua nuova produzione “Casual”; il già citato Steven Van Zandt, nel cast di “Lilyhammer”; il produttore delle “Winx” Iginio Straffi; e il dibattito “Quando il romanzo si fa serie”, con Andrea Porporati, Frank Spotnitz e Giancarlo De Cataldo. Quanto al resto del cartellone, oltre al concorso internazionale torna la ricca sezione kids&teen a cui si aggiungono l’inedito Young Adult Special e le sezioni dedicate al crime e al period drama, con “Jekyll&Hide”, “Wolf Hall”, “Limitless” e “Quantico”. Prevista anche la sezione Fuori concorso che schiera, fra gli altri, la fiction francese “Versailles”, la serie di SkyAtlantic “The Last Panthers” e la nuova creatura di Marco Tullio Giordana, “Lea”. Queste ultime due apriranno il festival. Per giorni e orari rimandiamo al sito http://www.romafictionfest.org/home. TV

Contenuti correlati : Industry Tabasco RomaFictionFest concorso programma fiction
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Settembre 2020
    Poker al femminile
    Quattro numeri, quattro donne, in sequenza, su altrettante copertine di Tivù. La presidente di Doc/it, Claudia Pampinella,...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy