23 Giugno 2016  11:32

Streaming: agli utenti piace pirata

TV Eliana Corti
Streaming: agli utenti piace pirata

Secondo uno studio Nextplora, il 78% dei maggiorenni ha visto film o serie tv su siti illegali nell’ultimo anno

Gli utenti italiani preferiscono lo streaming pirata: lo confermano i dati dello studio condotto da Nextplora, istituto di ricerca specializzato in metodologie digital e avanzate associato a Iab e Assirm (condotto in modalità C.a.w.i. su panel web). Il 35% ha dichiarato di accedere a servizi streaming tramite siti legali (i più gettonati sono YouTube con il 57% delle preferenze, Rai.tv con il 40% e Cb01.com al 24%), contro il 78% che ha scelto di guardare film o serie tv tramite siti pirata. Solo il 15% dei maggiorenni ha scelto nell’ultimo anno contenuti video e musicali online a pagamento. Tra loro, il 48% ha provato Netflix, il 40% Infinity e il 37% SkyOnline. Il 45% di utenti che ha utilizzato nell’ultimo anno servizi di streaming video a pagamento non ha speso più di 10 euro al mese. Quali sono i contenuti preferiti? Il 61% degli intervistati ha scelto serie tv e film, il 59% ha ascoltato musica. Inoltre, l’85% degli utilizzatori preferisce le trasmissioni in differita rispetto a quelle in diretta (47%). Il computer è il primo device scelto per accedere allo streaming (free o pay) con l’82% delle preferenze, seguito da tablet (30%) e smart tv (23%). Convenienza (39%); la possibilità di accedere ovunque e in qualsiasi momento (37%) e la comodità del servizio (35%) sono le principali motivazione di scelta dei servizi di streaming.

Contenuti correlati : studio Nextplora streaming utenti pirata computer tablet smart tv siti illegali

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Novembre 2019
    Chi l’avrebbe mai detto?
    La televisione cambia più di quanto cambi la platea televisiva, meno della pubblicità e del web, ma certamente più degli altri mezzi.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 14 Novembre 2008
    Rai: Centoautori contro i tagli
    L’appello dei vertici Rai a tagliare del 10% i budget di tutte le produzioni, pena la riduzione delle produzioni stesse, ha suscitato la preoccupazione...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy