21 Novembre 2014  14:30

Tv locali, il Governo rende disponibili le frequenze

Elena Rembado
Tv locali, il Governo rende disponibili le frequenze

Antonello Giacomelli

Lo ha dichiarato il sottosegretario del MiSe Antonello Giacomelli durante un incontro con una delegazione di parlamentari pugliesi

Dopo aver promesso di aumentare gli indennizzi, al momento pari a 20mln di euro, il sottosegretario del ministero dello Sviluppo Economico Antonello Giacomelli intende ora rendere disponibili per le tv locali (che entro il 31 dicembre dovranno liberare le frequenze che creano interferenze agli Stati confinanti) le frequenze non assegnate con il beauty contest e quelle finora vincolate (i lotti L1 e L2) dalla procedura d’infrazione aperta dall’Unione Europea nei confronti dell’Italia in seguito al passaggio al digitale terrestre. Giacomelli lo ha dichiarato durante l’incontro che si è tenuto ieri con una delegazione di parlamentari pugliesi, che hanno manifestato le preoccupazioni delle tv areali della regione (la più colpita dalla procedure, con 2/3 delle frequenze da disattivare). In tutto sono 76 le frequenze individuate dalla delibera Agcom di settembre, che provocano interferenze e che saranno disattivate entro il 31 dicembre. Per trovare una soluzione condivisa, è stata anche avviata una consultazione pubblica (fino al 10 dicembre) per dar modo alle emittenti locali di formulare le loro osservazioni.

Contenuti correlati : Tv locali Giacomelli beauty contest frequenze MiSe digitale terrestre
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2020
    La TV specchio del futuro
    Karl Popper sosteneva che il futuro fosse aperto, che dipende dalle nostre azioni, che a loro volta dipendono dai nostri...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy