04 Ottobre 2017  09:07

Aesvi accoglie con soddisfazione la sentenza della Corte di cassazione

Matteo Bonassi
Aesvi accoglie con soddisfazione la sentenza della Corte di cassazione

Condannati gli amministratori di Pc Box Srl, società colpevole di commercializzare dispositivi per eludere le misure antipirateria installate da Nintendo, Sony e Microsoft sulle rispettive console

Aesvi ha accolto con soddisfazione la sentenza della Corte di cassazione relativa alla responsabilità degli amministratori della società Pc Box Srl, specializzata nella commercializzazione di dispositivi volti a eludere le protezioni antipirateria delle console Sony, Nintendo e Microsoft. La Corte Suprema ha decretato che costituisce violazione della legge vendere dispositivi di questo tipo e ha evidenziato la perseveranza della violazione nonostante i provvedimenti di sequestro emessi nei loro confronti. Gli amministratori sono stati condannati a un anno di detenzione e al pagamento di una pena pecuniaria.

Contenuti correlati : pc box pirateria aesvi videogame console sentenza cassazione
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 25 Ottobre 2005
    SCE Inc: 10 milioni di PSP nel mondo
    Sony PSP, la console portatile lanciata il 12 dicembre 2004 in Giappone (il 24 marzo 2005 in USA e l’1 settembre 2005 in Europa) ha raggiunto i 10...

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy