18 Gennaio 2012  15:02

Apple analizza le condizioni lavorative dei suoi fornitori

TIds
Apple analizza le condizioni lavorative dei suoi fornitori

Dopo il controverso caso della società cinese Foxconn, il CEO Tim Cook ha assicurato che smetterà di lavorare con le società che non adempieranno ai codici di condotta dettati Apple

Il controverso caso della Foxcomm (ma anche altri simili), l’azienda cinese che produce iPhone e iPad in condizioni considerate inadeguate (che hanno causato diversi suicidi tra i suoi operai e incidenti sul lavoro), Apple ha rilasciato i risultati di una analisi condotta su tutti i suoi 156 fornitori. Secondo i risultati della ricerca, solo 38% dei fornitori limitano la settimana lavorativa alle 60 ore volute da Apple e circa un terzo vengono segnalati come negligenti nella gestione di sostanze pericolose. Cinque aziende, inoltre, avevano lavoratori minorenni a causa, secondo quanto riportato da Apple, di errori nel controllo dei documenti. Tim Cook, CEO di Apple, ha preso posizione duramente contro tutti i partner che non adempiono ai precetti di Apple: “Vogliamo che tutti i nostri fornitori seguano strettamente il nostro codice di condotta e questa analisi servono per assicurarci che le condizioni lavorative siano sicure e appropriate – ha detto Cook. Se i produttori non seguiranno i nostri standard smetteremo di collaborare con loro. Trovare i correggere i problemi non è sufficiente – ha proseguito Cook - il nostro team ha costruito un ambizioso programma di training per educare i lavoratori sul codice di condotta di Apple, sui loro diritti e sulla sicurezza nel lavoro. Più di un milione di persone oggi sono al corrente di questi diritti perché hanno lavorato presso uno dei nostri fornitori.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 19 Febbraio 2013
    PS4 costerà circa 300 sterline
    Manca poco alla conferenza del 20 febbraio in cui Sony svelerà probabilmente ogni dettaglio sulla sua prossima console. Ma nel frattempo il quotidiano...

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy