28 Febbraio 2018  11:37

ESRB introduce un’etichetta per segnalare gli acquisti in game

Matteo Bonassi
ESRB introduce un’etichetta per segnalare gli acquisti in game

 

Dopo le tante polemiche sul gioco d’azzardo legato ai videogame, l’Entertainment Software Rating Board ha deciso di inserire un badge per i giochi che prevedono l’acquisto di beni digitali

 

Dopo le tantissime polemiche esplose a livello mondiale sugli acquisti in game di beni digitali – paragonati da numerose istituzioni, anche a livello europeo, al gioco d’azzardo – l’ESRB, ovvero l’Entertainment Software Rating Board (associazione americana che si occupa di regolare, come il PEGI in Europa, le indicazioni sui contenuti del software videoludico) ha deciso di inserire nel proprio sistema di rating anche l’etichetta In Game Purchase per indicare ai consumatori che il videogioco include la possibilità di acquistare beni digitali. Si tratterà di un badge aggiuntivo e non integrato a quello già utilizzato (dedicato all’età consigliata per la fruizione del titolo). Inoltre l’ESRB ha inaugurato una campagna di sensibilizzazione per il controllo dei genitori nei confronti dei figli che utilizzano questo tipo di prodotti.

Contenuti correlati : ESRB lootbox classificazione rating videogiochi badge PEGI distribuzione
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 30 Novembre 2004
    EA: Lucchese campione italiano di FIFA 2005
    Dopo 32 tappe in giro per il territorio nazionale si è conclusa la fase italiana della Fifa Interactive World Cup (la coppa del mondo di FIFA 2005 che...

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy