29 Novembre 2012  14:33

Wii U pronta per il day one

GIMB
Wii U pronta per il day one

Andrea Persegati

Da domani, 30 novembre, la console arriverà anche in Italia. Intervista al general manager di Nintendo Italia Andrea Persegati

In USA Wi U è partita molto bene, addirittura scatenando subito la rincorsa alle console sulle aste onlie. Vi aspettate una reazione simile anche in Italia?
Assolutamente si. Credo che anche nel nostro Paese, come accade un po in tutti i day one più importanti, dovremo poi far fronte a qualche problema di shortage, visto che i quantitativi disponibili non sono enormi soprattutto se paragonati alla domanda. Però posso confermare che per Wi U ci aspettiamo una partenza entusiasmante".
Avete puntato maggiormente sulla confezione Premium o sulla Basic come quantità disponibili?
"Il rapporto tra Premium pack e versione Basic è a favore del primo, proprio perchè vede un rapporto qualità prezzo assolutamente favorevole e pensiamo sia la scelta che molti consumatori preferiranno fare. A livello di disponibilità siamo ad una proporzione di 2 a 1".
Vi aspettate un successo superiore a quello ottenuto con Wii nel breve periodo?
"E' molto difficile fare un confronto con il lancio della prima Wii, anche perchè Nintendo ai tempi era considerata l'ultima "ruota del carro" come si sul dire, proprio perchè arrivavamo dagli anni non proprio rosei di Gamecube. Con Wii avevamo aspettative molto basse, perchè eravamo considerati gli ultimi nel mercato delle console casalinghe. Invece poi abbiamo davvero rivoluzionato il settore, quindi con Wii U partiamo da presupposti differenti. Partiamo da leader di mercato, quindi abbiamo anche obiettivi diversi".
Quale sarà il target di riferimento nel periodo di lancio?
"I primi a portarsela a casa saranno i giocatori più appassionati. A differenza di Wii, la nuova Wii U è una console che punta soprattutto a riconquistare il cuore dei gamer. Tutti quelli che l'hanno provata nel corso dei vari eventi, probabilmente anche perchè hanno sempre visto Wii come una console per famiglie, con giochi per molti aspetti più semplici e magari diversi dai titoli che sono abituati a vedere sulle altre piattaforme, rimangono davvero stupefatti, perchè Wii U in effetti è davvero in grado di accontentare anche l'hard core gamer più esigente. Wii U non solo non ha nulla da invidiare agli altri hardware ma, al contrario, offre anche numerose funzioni aggiuntive che arricchiscono l'esperienza di gioco".
Tanto che potremo aspettarci delle rivoluzioni anche nelle classifiche di vendita software multiformato nel lungo periodo?
"A lungo termine mi auguro proprio di si, l'obiettivo è quello".

Secondo alcune ricerche di mercato pare che in USA Wii U e iPad siano i prodotti più ambiti per Natale anche dai più piccoli dai 6 ai 12 anni. Come commenta questo risultato? Vedete Apple come un competitor?
"Non credo che la nuova console possa essere un competitor dei tablet, anche perchè parliamo di prezzi al pubblico decisamente differenti. La diffusione dei tablet inoltre è già molto ampia e non credo che nell'immediato siano due mondi in possibile competizione. Come dicevo prima il nostro riferimento principale saranno i gamer e probabilmente faranno persino fatica a trovarne una per Natale. Difficilmente la vedo come un regalo per il pubblico dei più piccoli, che, al contrario, potrebbero trovare nella prima Wii un ottimo prodotto, ad un prezzo eccezionale e con un parco software davvero immenso".
Uno dei "problemi" della prima Wii era un dominio quasi totale del software first party. Questo trend cambierà con Wii U? In che modo?
"La migliore risposta che posso dare a questa domanda è la lista dei titoli al lancio. Ce ne sono davvero per tutti i gusti e soprattutto sono titoli da hardcore gamer pubblicati dal terze parti. Abbiamo la line up più solida in qualità e in quantità nella storia dei lanci Nintendo. Abbiamo software come Call Of Duty Balck Ops 2, FIFA 13, Mass Effect 3, quindi davvero stiamo prendendo una direzione differente".
Continuerete a supportare anche la "vecchia" console?
"Wii sta continuando a performare bene, è una console, come dicevo prima, ad n prezzo davvero aggressivo, con un catalogo di grande appeal. Sono convinto che continuerà ad essere richiesta anche dopo il lancio di Wii U".

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy