24 Aprile 2017  10:02

Box Office Italia, Universal vince con Fast 8 (2,5 milioni)

Stefano Radice
Box Office Italia, Universal vince con Fast 8 (2,5 milioni)

Fast & Furious 8 saldamente al comando in Italia. Oltre 11 milioni il box office complessivo

Esordi in seconda e terza posizione per Baby Boss e Famiglia all'improvviso (che ottiene la media più alta della top 10). Mercato in calo del 20% tra il 20 e 23 aprile

Il ponte del 25 aprile ha portato molta genete fuori città e il bel tempo generalizzato non sta aiutando più di tanto l'affluenza al cinema. Il week-end 20-23 aprile, infatti, si è chiuso con 8 milioni di box office (Cinetel), in calo del 20% rispetto al fine settimana precedente. Per domani, Festa della Liberazione, si attende un'odata di maltempo al Nord, e questo dovrebbe aiutare gli incassi. Domani sarà anche il giorni di debutto di Guardiani della Galassia 2 e c'è curiosità di vedere come partirà il nuovo film Marvel distribuito da Disney. In testa alla classifica si è confermato Fast & Furious 8; la franchise di Universal ha chiuso il fine settimana con 2,5 milioni. Rispetto al week-end di esordio perde il 59%, forse più di quanto ci si attendesse ma un calo sensibile era previsto dato il grande incasso in apertura. Il film con Vin Diesel arriva comunque a quota 11,1 milioni dal 13 aprile, che valgono il terzo posto nella classifica annuale, e la sua corsa non è certo finita. In seconda posizione troviamo la new entry di Baby Boss. Il film DreamWorks, distribuito da Fox, ha debuttato con 1,5 milioni; distribuito in 557 sale, ha registrato una media non eccelsa di 2.813 euro per essere un family. Inevitabilmente il film di animazione ha faticato giovedì e venerdì, per riprendersi tra sabato e domenica. Complessivamente è a quota 2,1 milioni comprese le anteprime. Esordio in terza posizione per la dramedy Famiglia all'improvviso (Lucky Red) con oltre 1,4 milioni. Il film ha avuto un buon andamento per tutto il fine settimana; distribuito in 361 sale, ha registrato la media più alta della top 10: oltre 4mila euro. Il passaparola positivo che sta ottenendo, darà ulteriore slancio al film anche nei prossimi gironi.

  • Gli italiani

Alle spalle del podio, parecchio distanziate, troviamo due commedie italiane. Sono andate di pari passo nel week-end, con un andamento discreto. Moglie e marito (Warner) è in quarta posizione con 438mila euro (-37%) per un totale di 1,6 milioni dal 12 aprile. Quinta posizione per Lasciati andare (01) con 403mila euro (-26%) per 1,2 milioni complessivi dal 13 aprile. I cali contenuti denotano un certo gradimento da parte del pubblico. In particolare, la presenza di Toni Servillo come protagonista di Lasciati andare sta attirando sul film la curiosità di quel pubblico adulto che, viceversa, non avrebbe preso in considerazione la possibilità di andare al cinema a vederlo. Pierfrancesco Favino e Kasia Smutniak sono, invece, la coppia ben assortita protagonista di Moglie e marito.

  • Le nuove proposte

Il fine settimana ha proposto diverse novità. In sesta posizione troviamo l'horror The Bye Bye Man (Koch Media) con 259mila euro (185 sale, 1.404 euro di media) che precede Boston - Caccia all'uomo (01) con 251mila euro (247 sale, 1.000 euro di media). Entrambi i film sono partiti con il freno a mano tirato, come dimostrano anche le medie-schermo. In decima posizione, con 98mila euro, si fa notare Le cose che verranno - L'avenir di Satine Film, trainato da Isabelle Huppert che ha un seguito di pubblico molto fidelizzato. Distribuito in 46 sale mirate, supera i 2.100 euro di media; il film potrà così consolidare il suo box office nei prossimi giorni. In tredicesima posizione esordisce debolmente la commedia di Simona Izzo, Lasciami per sempre (Notorious), con 75mila euro (157 sale, 479 euro di media). Quattordicesima posizione per il drammatico L'accabadora di Enrico Pau. Koch Media lo ha distribuito in soli 17 schermi selezionati permettendo al film di incassare 70mila euro con oltre 4.100 euro di media. Nei prossimi giorni non si esclude un allargamento nella distribuzione. Ventesima posizione per Handy - La rivolta delle mani siciliane (distribuzione indipendente) con 16mila euro e oltre 8mila euro a sala (il film è presente in due schermi).

  • I Puffi e Bella

Veloce cenno ancora alla top ten. In ottava posizione si trova l'animation I Puffi: Viaggio nella foresta segreta (Warner) con 181mila euro (-71%) per 2,3 milioni complessivi dal 6 aprile mentre in nona La Bella e la Bestia (Disney) con 136mila euro (-72%) arriva a quota 20,2 milioni dal 16 marzo.

Contenuti correlati : incassi cinetel box office universal fast & furious 8
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 11 Marzo 2020
    Lezione coreana a Hollywood
    La vittoria di Parasite di Bong Joon-ho agli Oscar è stata davvero dirompente. Non ci sono altri aggettivi, tanto è...
Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy