12 Aprile 2018  12:08

Cannes, Garrone e Rohrwacher in gara

Stefano Radice
Cannes, Garrone e Rohrwacher in gara

Matteo Garrone (foto Getty) in gara per la Palma d'Oro con Dogman

Valeria Golino in Un Certain Regard

Si è appena conclusa la conferenza stampa di presentazione della selezione principale del Festival di Canes (8-19 maggio). Il direttore Thierry Fremaux nell'annunciare i film, ha specificato che l'elenco non è ancora definitivo. Per quanto riguarda l'Italia, la sopresa è stata quella di non vedere Loro di Paolo Sorrentino in gara o nelle proiezioni speciali (ma sarà la decisione definitiva?). Il nostro cinema può comunque festeggiare per la presenza in gara di Dogman di Matteo Garrone e di Lazzaro felice di Alice Rohrwacher. In gara anche la coproduzione che vede l'Italia presente con Lucky Red e Rai Cinema, Everybody Knows di Asghar Farhadi. Italia presente anche in Un Certain Regard con la sua seconda regia, Euphoria. Nella Cinefondation troviamo il corto Così in terra di Pier Lorenzo Pisano.

  • COMPETIZIONE

-“Everybody Knows” (Asghar Farhadi)

-“Ash Is Purest White” (Jia Zhang-Ke)

-“At War” (Stéphane Brizé)

-“BlacKkKlansman” (Spike Lee)

-“Burning” (Lee Chang-dong)

-“Capernaum” (Nadine Labaki)

-“Cold War” (Pawel Pawlikowski)

-“Dogman” (Matteo Garrone)

-“Girls of the Sun” (Eva Husson)

-“Lazzaro Felice” (Alice Rohrwacher)

-“Le Livre d’Image” (Jean-Luc Godard)

-“Netemo Sametemo: Asasko I & II” (Ryusuke Hamaguchi)

-“Shoplifters” (Kore-Eda Hirokazu)

-“Sorry Angel” (Christophe Honoré)

-“Summer” (Kirill Serebrennikov)

-“Three Faces” (Jafar Panahi)

-“Under the Silver Lake” (David Robert Mitchell)

-“Yomeddine” (A.B. Shawky)

  • UN CERTAIN REGARD

-“Angel Face” (Vanessa Filho)

-“Border” (Ali Abbasi)

-“El Angel” (Luis Ortega)

-“Euphoria” (Valeria Golino)

-“Friend” (Wanuri Kahiu)

-“The Gentle Indifference of the World” (Adilkhan Yerzhanov)

-“Girl” (Lukas Dhont)

-“The Harvesters” (Etienne Kallos)

-“In My Room” (Ulrich Köhler)

-“Little Tickles” (Andréa Bescond & Eric Métayer)

-“My Favorite Fabric” (Gaya Jiji)

-“On Your Knees, Guys” (Sextape) (Antoine Desrosières)

-"Sofia” (Meyem Benm’Barek)

Contenuti correlati : golino rohrwacher cannes fremaux garrone
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Le congratulazioni di Rutelli

"E' molto alto il livello della presenza italiana al Festival di Cannes". Lo sottolinea Francesco Rutelli, presidente Anica. "La selezione di due importanti film in concorso - Garrone e Rohrwacher - e della Golino (per Un Certain Regard) segna una delle migliori prove di attenzione verso le nostre produzioni. Va anche sottolineato il forte impatto 'al femminile' di queste creazioni italiane. È uno scenario che rafforza l'ottimo inizio del 2018 per il Cinema italiano: in termini di presenze nelle sale cinematografiche, con dati in netta crescita rispetto al 2017; con i riconoscimenti Oscar al film di Luca Guadagnino; i buoni risultati dei film italiani nelle programmazioni televisive. Aggiungo: con l'imminente uscita - in due successive realizzazioni - del nuovo film di Sorrentino davanti al pubblico italiano e internazionale, la primavera del nostro cinema ha una splendida fioritura."

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

  • 18 Settembre 2016
    Toronto Film Festival, vince La La Land
    Si è concluso oggi il Toronto Film Festival con l'attribuzione dei premi da parte del pubblico. Il riconoscimento come miglior film è andato a La La

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy