30 Gennaio 2018  15:20

Cinema italiano, i dati di gennaio

Stefano Radice
Cinema italiano, i dati di gennaio

(fonte: rielaborazione Duesse su dati Cinetel)

Buona partenza per la nostra produzione. Gli anni dal 2008 al 2018

Dopo un anno chiuso negativamente per la nostra produzione, con una quota di mercato intorno al 18% - ampiamente sottolineata da tutti i media - c'è sicuramente curiosità attorno alla partenza del cinema italiano nel 2018. Siccome non basta fare un confronto anno su anno, abbiamo preso in considerazione i dati Cinetel di gennaio dal 2008 al 2018. L'andamento è inevitabilmente altalenante; ovviamente spiccano il 2011 e il 2016 per la presenza di Che bella giornata e di Quo vado? con Checco Zalone che hanno alzato la quota ben oltre il 60%. Al netto di questo, il gennaio 2018 non si piazza certo male: è in quarta posizione negli undici anni considerati; davanti c'è anche il 2012 grazie a film come Benvenuti al Nord e Immaturi - Il viaggio. Merito di diversi film quali Benedetta follia, Un gatto in tangenziale, Napoli velata, Made in Italy, Il vegetale, Ella & John, Chiamami col tuo nome, Finalmente sposi ma anche di un evento come Fabrizio De Andrè - Principe libero e del film di animazione Leo da Vinci. Un inizio di anno di buon auspicio per tutta l'industria.

Contenuti correlati : cinema italiano
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 14 Dicembre 2020
    E ora?
    Cosa fare ora che il Natale è perso, che i cinema (se non ci comporteremo bene durante le festività) riapriranno verso...
Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

  • 19 Gennaio 2010
    Berlino, Silvio Soldini fuori concorso
    “Cosa voglio di più”, il nuovo film di Silvio Soldini prodotto da Lumière e distribuito da Warner Bros. Pictures Italia, parteciperà fuori...

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy