03 Marzo 2018  11:52

Cinema italiano, un bimestre in crescita

Stefano Radice
Cinema italiano, un bimestre in crescita

Benedetta follia (foto Universal Pictures); il film di Carlo Verdone è il maggior incasso italiano nel bismestre gennaio-febbraio

I dati di gennaio-febbraio

Il 2017 è stato negativo per il nostro cinema con una quota di mercato del 17%. Ma come è partito il 2018 a confronto del 2017? I due anni sono sovrapponibili in quanto manca il fenomeno Zalone a cambiare completamente i dati della nostra produzione. Secondo Cinetel (dati riportati da Cinenotes), nel periodo 1 gennaio - 26 febbraio, il cinema italiano ha una quota del 34% con il 33% dei film distribuiti. Titolo di punta è Benedetta follia (Universal) con 8,4 milioni, davanti a Come un gatto in tangenziale (Vision) con 7,5 milioni (ma il film è uscito a dicembre e ha un totale di oltre 9 milioni). Terza posizione per A casa tutti bene (01) con 7,2 milioni (ma il film di Gabriele Muccino è ancora nel pieno del suo sfruttamento commerciale). Nel 2017 la quota di mercato del nostro cinema era del 21% con il 26% dei film distribuiti; titoli di punta L'ora legale e Mister Felicità con oltre 10 milioni ciascuno. Se però andiamo al 2016, Quo vado? e Perfetti sconosciuti avevano trascinato il cinema italiano ben oltre il 50% di quota di mercato.

Contenuti correlati : cinetel cinema italiano
Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 14 Dicembre 2020
    E ora?
    Cosa fare ora che il Natale è perso, che i cinema (se non ci comporteremo bene durante le festività) riapriranno verso...
Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy