31 Ottobre 2018  13:19

Legge cinema, si sbloccano 180 milioni di euro

Stefano Radice
Legge cinema, si sbloccano 180 milioni di euro

(credit Pixabay)

L’Agenzia delle Entrate ha comunicato i nuovi codici tributo per l’utilizzo dei crediti di imposta

Si è sbloccata la questione dei codici tributo per l’utilizzo dei crediti di imposta che stava bloccando il funzionamento della legge cinema. È il sottosegretario per i beni e le attività culturali, con delega al cinema, Lucia Bergonzoni, comunicarlo in una nota ufficiale: “Circa 180 milioni di euro per il settore, per rilanciare gli investimenti in Italia. Con la risoluzione 81/E, l'Agenzia delle Entrate ha comunicato l'istituzione dei nuovi codici tributo per l'utilizzo in compensazione, tramite F24, dei crediti d'imposta previsti dalla legge cinema e audiovisivo. Una buona notizia per tutto il comparto: grazie a questo provvedimento, a partire dal 7 novembre le società di produzione e distribuzione cinematografica e audiovisiva, le sale cinematografiche, le produzioni esecutive di film internazionali e gli investitori esterni al settore audiovisivo potranno utilizzare entro fine anno i circa 90 milioni di euro già richiesti alla Direzione Generale Cinema, mentre altri 90 milioni - anch'essi già chiesti alla DGC - potranno essere utilizzati nel 2019”. Continua il sottosegretario: “Dal Governo un aiuto concreto, che libera risorse importanti per chi ha investito in Italia: questo consentirà di rilanciare gli investimenti sul territorio nazionale a beneficio della creatività e delle professioni, con notevoli ricadute occupazionali”.

Contenuti correlati : legge cinema borgonzoni credito di imposta
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy