05 Giugno 2015  15:29

Bene i wearable (aspettando Apple)

aldo cattaneo
Bene i wearable (aspettando Apple)

Nel Q1 2015 le vendite mondiali di smartwatch e smartband hanno raggiunto quota 11,4 milioni di unità +200%

Secondo le ultime release di IDC nei primi tre mesi del 2015 le vendite mondiali di wearable (smartwatch e smartband) hanno raggiunto quota 11,4 milioni di unità, contro i 3,8 milioni del Q1 2014 (+200%). La crescita è importante anche se manca il dato dell'Apple Watch, arrivato nei negozi ad aprile, di cui si stima ne siano stati ordinati 7 milioni di pezzi (La casa di Cupertino avrebbe già consegnato 2,5 milioni di dispositivi e dovrebbe riuscire a recapitarne altri 5 milioni circa entro la fine di giugno). "Quello che resta da vedere è come l’arrivo di Apple cambierà lo scenario" ha detto Ramon Llamas, research manager wearable di IDC. "Apple Watch diventerà probabilmente il dispositivo con cui gli altri indossabili dovranno volenti o nolenti fare i conti. Questo forzerà la competizione, per chi riuscirà a rimanere all'avanguardia nel mercato". Sul fronte dei brand tra gennaio e marzo il 34,2% dei volumi è stato realizzato da Fitbit, che ha commercializzato 3,9 milioni di bracciali intelligenti. Un quarto del mercato (24,6% e 2,8 milioni di pezzi) e quindi il 2° posto è andato alla new entry Xiaomi. Al terzo posto si trova Garmin con 700 mila unità vendute (6,1%), seguita da Samsung con 600mila consegne (5,3%).


Contenuti correlati : smartband Fitbit Garmin wearable smartwatch vendite Apple Watch Xiaomi Samsung
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 24 Novembre 2017
    Bruno (Euronics) approda al Nord Italia
    È previsto per lunedì 27 novembre, alle ore 18.30, il taglio del nastro da parte della ‘famiglia’ Bruno (retailer siciliano socio Euronics) del...