01 Settembre 2016  14:34

OK al ‘matrimonio’ fra 3 Italia e Wind

Elena Reguzzoni
OK al ‘matrimonio’ fra 3 Italia e Wind

L’approvazione della CEE alla fusione è contestuale al concretizzarsi delle condizioni per l’ingresso in Italia della francese Iliad/Free. Maximo Ibarra guiderà la JV

 

Alla fine, come era nell’aria peraltro da tempo, la commissione europea ha dato il suo ok alla fusione sul mercato italiano fra Hutchison (ovvero 3 Italia) e VimpelCom (ovvero Wind) subordinando l’approvazione alla cessione di attività in misura sufficiente a consentire l’ingresso sul mercato di un nuovo quarto operatore, la francese Iliad/Free. Si tratta di un’operazione che porterà la nuova entità a essere la telco N.1 in Italia e la N.4 a livello europeo con all’attivo oltre 31 milioni di utenti. Maximo Ibarra, attuale ceo di Wind, dovrebbe essere al vertice della nuova società che è ancora da vedere se opererà anche in futuro con entrambi i brand. Vincenzo Novari, CEO di H3G, dovrebbe assumere la carica di senior advisor di Ck Hutchinson per l'Italia oltre ad entrare nel cda della joint venture per conto di Hutchinson. Secondo quanto trapelato ad agosto 2015, Dina Ravera, COO di 3 Italia, dovrebbe assumere la posizione di dg e Stefano Invernizzi, CFO sempre della società di Trezzano, dovrebbe mantenere il ruolo ma nella JV.

Contenuti correlati : Hutchison Vincenzo Novari H3G matrimonio 3 Italia VimpelCom Wind Maximo Ibarra telco fusione
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI