03 Aprile 2017  09:40

“Preferiamo azionisti di lungo termine”

Elena Reguzzoni
“Preferiamo azionisti di lungo termine”

Giancarlo Nicosanti

Così Giancarlo Nicosanti commenta la decisione di ridurre la quota delle azioni poste sul mercato al 31,8%. Domani il debutto in Borsa

“Preferiamo azionisti di lungo termine a fondi speculativi”, così Giancarlo Nicosanti, a.d. di Unieuro spa, ha commentato a Il Corriere della Sera la decisione di ridurre la quota delle azioni poste sul mercato al 31,8% rispetto all’oltre 42% annunciato prima dell’avvio del collocamento istituzionale. Sono state infatti collocate 6,3 milioni di azioni vs gli 8,5 milioni di titoli inizialmente indicati come ammontare massimo. Il quotidiano non riporta invece commenti del manager circa il valore di 11 euro del collocamento rispetto alla range di 13-16,5 euro proiettata durante la conferenza del 20 marzo scorso, ma sottolinea che inevitabilmente le quote degli azionisti ‘storici’ muteranno. Nel dettaglio: “Rhone Capital scenderà al 46% circa, Dixons Retail poco al di sopra del 10% e la famiglia Sivestrini con il management si assesteranno poco sotto il 10%, con un nuovo modello di governance con un board ora a sette componenti inclusi degli amministratori esterni, mentre il posizionamento commerciale dell’insegna rimarrà immutato”. Domani il debutto in Borsa sul segmento Star.

Contenuti correlati : Unieuro nicosanti borsa ipo

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 11 Dicembre 2008
    Nital: l’azienda avvisa i consumatori
    Nital, distributore italiano del marchio Nikon, ha pubblicato sul Corriere della Sera di oggi un avviso ai consumatori con il quale mette in guardia...