03 Febbraio 2017  11:02

Stretta della UE su presunte attività on line anticoncorrenziali

Elena Reguzzoni
Stretta della UE su presunte attività on line anticoncorrenziali

La Commissione Europea ha avviato tre indagini, una coinvolge il mondo technical

Le vendite on line crescono anche nel Vecchio Continente, ma nello stesso tempo aumentano i controlli della UE soprattutto nel verificare se le attività dei vari siti d’ecommerce sono in linea con le norme della libera concorrenza. Nel dettaglio nei giorni scorsi la Commissione europea ha confermato di aver aperto tre diverse inchieste per presunte pratiche anticoncorrenziali che impediscono ai consumatori europei di beneficiare di offerte transfrontaliere. Sotto osservazione soprattutto i prodotti technical, videogiochi e viaggi. La prima inchiesta coinvolge le vendite online di prodotti di elettronica di siti come Asus, Denon & Marantz, Philips e Pioneer.

La seconda la piattaforma di distribuzione di videogiochi Steam, e cinque sviluppatori di videogames su pc: Bandai Namco, Capcom, Focus Home, Koch Media et ZeniMax e la terza una serie di importanti tour operator attivi on line.

Contenuti correlati : Vecchio Continente controlli UE libera concorrenza vendite on line ecommerce
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

Ricevi la Newsletter!

Consumer Electronics

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy

ACCADDE OGGI

  • 21 Ottobre 2009
    Nuovo Trony a Orzinuovi
    Domani, giovedì 22 ottobre, il socio GRE Copre inaugura un punto vendita a insegna Trony a Orzinuovi, in provincia di Brescia. Lo store, con una superficie di 1.