24 Settembre 2009  10:22

Calano le esportazioni di mobili

BIAM
Calano le esportazioni di mobili

Secondo Messina e Guglielmi alla radice dei dati negativi ci sono polverizzazione, sconti e individualismo

“Uno scenario da terza guerra mondiale”. Rosario Messina, presidente di Federlegno-Arredo, definisce così la situazione dell’export di mobili nel 2009 in un articolo comparso stamane sul “Corriere della Sera”. I dati indicati da Messina mostrano un -50% per gli Stati Uniti, -30% per l’Europa e un -25% per l’Italia. I distretti del nostro Paese soffrono in misura differente: -42% la Puglia, -25% la Lombardia e -29% il Friuli. Secondo Messina incidono fortemente su questi risultati “l’estrema polverizzazione dell’offerta e la confusione sugli sconti”. La situazione appare ancor più complessa, si sottolinea nell’articolo, alla luce dei risultati dichiarati da Ikea: una crescita del 3,8% in Italia e dell’1,4% nel mondo.
Carlo Guglielmi, presidente del Cosmit, aggiunge: “scontiamo l’incapacità delle nostre piccole imprese di aggregarsi, molti preferiscono servire l’Ikea piuttosto che contribuire a creare una formula italiana”. Sempre sul “Corriere della Sera” di oggi Guglielmi, che è anche presidente e amministratore delegato di FontanaArte, racconta di aver tentato la via della distribuzione tramite l’acquisizione di alcuni punti vendita: “ma non avevo i capitali per un’operazione a largo raggio, così cedetti la catena di negozi alla Rinascente”.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 16 Ottobre 2020
    Nonostante tutto
    Dopo la moda, a Milano arriva il design. Si tratta della neonata Milano Design City, tredici giorni di eventi, incontri,...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy