12 Novembre 2015  11:15

Sicam misura i visitatori di “valore”

Anna Montalbetti
Sicam misura i visitatori di “valore”

Oltre la metà degli ingressi della passata edizione include decisori “di alto livello”

La fiera Sicam, dedicata ai Componenti, Accessori e Semilavorati per l’Industria del Mobile, ha riletto in modo analitico i dati relativi ai visitatori della 7° edizione dell’evento, tenutosi dal 13 al 16 ottobre a Pordenone. L’obiettivo è fornire agli espositori informazioni sui “contatti giudicati interessanti da ogni singola azienda” e sulle “nuove relazioni in grado di portare risultati concreti in termini di business sviluppato”, e nel contempo misurare “la validità del format” proprio grazie alla presenza di “un pubblico altamente qualificato che, con la rete di relazioni di business ad alto livello che realizza, costituisce il vero valore aggiunto della manifestazione”. Ecco alcuni dettagli relativi ai visitatori: il 43% di essi è un operatore del settore del mobile, cui si aggiunge un 19% che ha specificato di appartenere al “settore cucina”. Secondo Carlo Giobbi, patron del Sicam, ciò indica che l’appuntamento fieristico è stato “frequentato dai produttori che il prossimo aprile sono attesi a Eurocucina: ulteriore elemento che fa comprendere come la data scelta per il Salone pordenonese sia molto adeguata alle necessità di progettazione e produzione delle aziende della filiera dell’arredo nel suo complesso”. Ciò che hanno ricercato e trovato in fiera a Pordenone, secondo Giobbi, sono soluzioni altamente tecnologiche, esteticamente valide, capaci di migliorare lo sfruttamento dello spazio e di offrire una profonda personalizzazione, tema che “riveste un’importanza crescente”. Ciò dimostra come per le imprese espositrici il Sicam rappresenti “la loro vetrina più efficace per entrare in contatto con i grandi player internazionali non solo del mobile ma anche della cucina”. Proseguendo coi dati, “oltre il 56% dei nostri visitatori risulta ricoprire un ruolo di alto livello nell’azienda di appartenenza”, tra titolari e direttori tecnici, commerciali e marketing. “Tutti decisori quindi, sia per quanto attiene politiche d’acquisto che di sviluppo della produzione” ha proseguito Giobbi. L’8% dei visitatori, poi, si è qualificato come architetto o designer.

 

Riguardo alla prossima edizione Giobbi ha sottolineato la riconferma da parte di aziende presenti all’evento di quest’anno e nuove domande arrivate durante i giorni della manifestazione da parte di imprese non presenti all’edizione 2015.

 

 

Contenuti correlati : Sicam componenti accessori semilavorati mobili cucina Eurocucina architetto designer
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 16 Ottobre 2020
    Nonostante tutto
    Dopo la moda, a Milano arriva il design. Si tratta della neonata Milano Design City, tredici giorni di eventi, incontri,...
Arianna Sorbara - Progetto Cucina

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cucine e Built In

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy