30 Gennaio 2015  16:11

Mercatone Uno, è sempre più crisi

Elena Reguzzoni
Mercatone Uno, è sempre più crisi

Il Gruppo fa richiesta di concordato preventivo per altre quattro società e si attiva per la ricerca di potenziali investitori. Il 27 febbraio un tavolo di confronto in Regione

Dopo aver depositato lo scorso 19 gennaio richieste di concordato preventivo per la M.Business a cui fanno capo i negozi e per la M.Service che è invece proprietaria del marchio, nei giorni scorsi sarebbe stata la volta di una medesima richiesta per altre quattro società del Gruppo: Mercatone uno Finance, Mercatone uno Logistics, M. Uno Trading e per la M. Estate. Nessuna di queste mosse sembra fosse stata comunicata ai sindacati, tanto che i rappresentanti si sono detti “sempre più sconvolti dal comportamento dell’azienda. Chiediamo un po’ di chiarezza, sembra che stiano ‘sfogliando’ un carciofo senza un quadro d’insieme. Ora più che mai dobbiamo concretizzare nel brevissimo iniziative di mobilitazione a fronte di una situazione che sembra molto critica”. Si parla di 400 milioni di euro di debiti e di 1.600 creditori. Da quanto si apprende dai quotidiani locali Alessandro Servadei, presidente di Mercatone Uno, ha commentato: “La procedura permette alle società citate di fornire i servizi per il proseguimento del core business e, se fossero state poste in liquidazione, non avrebbero potuto proseguire nella loro normale attività. Inoltre, in questo modo hanno la possibilità di eseguire pagamenti ai propri fornitori post apertura delle procedure, così da assicurare la continuità aziendale”. Nello stesso tempo il Gruppo ha confermato di essere alla ricerca di potenziali investitori interessati alla rete vendita e ne ha dato avviso comunicando che il nuovo piano industriale è stato elaborato da “AlixPartners” e che le manifestazioni di interesse vincolanti dovranno essere presentate entro il prossimo 28 febbraio 2015 e inviate all’attenzione del Consiglio di Amministrazione della società ‘M. Business Srl‘, con sede ad Imola (Bo). Per finire la Regione Emilia Romagna convocherà il prossimo 27 febbraio un tavolo di confronto per analizzare la situazione di crisi aziendale di Mercatone Uno. Non perdere posti di lavoro e salvaguardare una impresa, come Gruppo Mercatone Uno, con forti radici nel territorio emiliano sono gli obiettivi del tavolo istituzionale.

 

 

Contenuti correlati : Business Service Mercatone Uno negozi concordato preventivo sindacati tribunale punti vendita

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.