02 Gennaio 2017  16:17

Un marchio e un prodotto che fidelizzano

Daniela Sapone
Un marchio e un prodotto che fidelizzano

Un marchio e un prodotto che fidelizzanoÈ Playmobil che, dopo un buon 2016, punta a confermare il trend nel 2017. La nostra intervista al Marketing Coordinator Andrea Galmozzi

«Dopo aver chiuso il 2016 con una crescita che prevediamo essere del 15%, arriviamo al 2017, il quinto anno di attività della filiale Playmobil, con la previsione di una ulteriore crescita stabile e continuativa». Così Andrea Galmozzi, Marketing Coordinator di Playmobil Italia, svela a Toy Store i progetti e gli obiettivi della filiale italiana dell’azienda tedesca.

Quali sono le strategie Playmobil per il 2017?

«Da un lato, il marchio Playmobil ha una forte notorietà sui genitori di oggi che sono cresciuti giocando con i nostri prodotti; dall’altro lato, il lavoro di costruzione della notorietà sui bambini sta dando i suoi frutti generando sempre più richiesta. Inoltre nel 2017 saranno lanciati due temi su licenze importanti per raggiungere un target sempre più ampio.

Quali prodotti saranno in focus nel primo semestre dell’anno?

«Un focus importante sarà dedicato ai nuovi temi del primo semestre in comunicazione TV: Avventura tra i ghiacci, tema action maschile con un’ambientazione originale; l’Acquario ricco di animali marini, rivolto ad un target sia maschile che femminile; un nuovo e originale tema femminile che sarà presentato ufficialmente a gennaio. Un focus altrettanto importante sarà rivolto ai prodotti con fasce prezzo da bassa stagione, per sostenere le rotazioni anche in questa fase dell’anno».

Con quali piani di marketing e comunicazione ne supporterete il lancio?

«Il piano marketing è molto articolato anche sul primo semestre 2017. Saremo presenti in campagna TV con forte investimento su tre temi di gioco per coprire tutti i target. Continueremo inoltre con le nostre attività di field marketing: eventi, fiere ed instore per far giocare i bambini con i nostri playset».

Quali attività saranno pensate per il Normal Trade? Quali per la Grande distribuzione?

«Per entrambi i canali abbiamo studiato iniziative speciali per sostenere il primo semestre sulle fasce prezzo adeguate: chi aderirà a queste operazioni avrà accesso a materiali POP e promozioni speciali».

A proposito di Normal Trade, quali consigli vi sentite di dare ai retailer per ottimizzare le vendite dei prodotti Playmobil?

«Ci sono due concetti fondamentali per raggiungere ottimi risultati con Playmobil. Il primo è l’assortimento: la natura del prodotto richiede la disponibilità degli articoli, non necessariamente in grande quantità ma riassortiti in modo continuo. Il consumatore che non trova il nostro prodotto si rivolge all’e-commerce o alle catene specializzate ma a quel punto è un cliente perso per il Normal Trade. Il secondo concetto è la fedeltà del consumatore: Playmobil fidelizza molto e chi entra in questo mondo vorrà espanderlo con prodotti e temi sempre nuovi. Lavorare bene in bassa stagione sui prodotti a basso prezzo significa costruire la domanda di playset e prodotti lungo tutto l’anno, compreso il Natale».

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy