23 Aprile 2020  13:06

ZURU ha celebrato la Giornata della Terra in grande stile

Wajda Oddino
ZURU ha celebrato la Giornata della Terra in grande stile

La multinazionale con sede in Nuova Zelanda è impegnata nella mission di sostenibilità a lungo termine con un programma a 360 gradi

ZURU si impegna sul fronte sostenibilità con progetti per il suo marchio Bunch O Balloons e con importanti novità nei materiali e nei packaging di molti altri prodotti. A seguito di un'iniziativa di riciclaggio avviata con TerraCycle la scorsa estate, il programma Bunch O Balloons è stato riorganizzato per evitare che circa 800 tonnellate di plastica monouso entrino nella catena di approvvigionamento ogni anno. A partire da agosto, ZURU inizierà a produrre tutti gli steli e tappi in plastica Bunch O Balloons con plastica riciclata post-consumo completamente certificata e tracciabile al 100%. I palloncini stessi saranno realizzati in lattice naturale biodegradabile.

"Il programma Bunch O Balloons mette in mostra il nostro impegno per un approccio globale alla sostenibilità - afferma Anna Mowbray, Chief Operating Officer di ZURU - Stiamo passando al 100% di materiali plastici riciclati post-consumo, dandogli un nuovo ciclo di vita, piuttosto che vederlo finire nelle discariche e nell'oceano".

La trasformazione completa del marchio Bunch O Balloons è solo uno degli sforzi messi in atto da ZURU. Negli ultimi dieci anni, il passaggio verso la sostenibilità è continuato attraverso l'eliminazione dei legami a spirale negli imballaggi, l'adozione di scatole a parete singola e, ove possibile, confezioni open box. Entro la fine dell'anno, ZURU convertirà circa 13 milioni di sacchi di plastica in sacchi di carta provenienti da fonti sostenibili. Laddove applicabile per mantenere la qualità complessiva del prodotto, i nuovi sacchetti saranno presenti nei marchi 5 Surprise, Smashers e Rainbocorns, oltre ai nuovi Itty Bitty Prettys. Le iniziative arrivano in un momento in cui l'industria dei giocattoli sta facendo cambiamenti significativi per diventare più rispettosa dell'ambiente e sostenibile, nonostante una mancanza di standard previsti per tutto il settore. "Cercare di essere un leader sostenibile nel nostro settore comporta una serie unica di sfide", dice Anna Mowbray, “Una sfida chiave è il maggiore costo per le materie prime o fondi aggiuntivi per gestire iniziative come programmi di riciclaggio. Quando l'intero settore non è regolamentato, ciò può significare che il prodotto a volte rischia di non poter competere sul prezzo". Mowbray afferma di ritenere che man mano che più aziende entreranno in contatto con la sostenibilità e che entreranno in vigore più normative, le condizioni di gioco saranno livellate. "Ci troviamo inoltre di fronte ad altre sfide: la comprensione del consumatore, la percezione di ciò che è più sostenibile nella pratica a lungo termine per l'ambiente".

Gli ulteriori sforzi di ZURU quest'anno si sono concentrati sui packaging. Il marchio Sparkle Girlz - acquisito da Funville lo scorso anno - si sposterà verso imballaggi privi di blister, ad esempio l'imballaggio "a cono" privo di plastica. I cavalcabili Tiny Town, che hanno debuttato quest'anno alla Toy Fair di New York, sono progettati per essere impilati sia durante la spedizione che durante l'esposizione al dettaglio senza imballaggio, l’impatto per le emissioni di CO2 per la spedizione dei prodotti Tiny Town è ridotto di oltre il 75%.

"I rivenditori sono stati incredibilmente ricettivi e favorevoli ai cambiamenti che stiamo apportando", spiega Mowbray. “Molti dei nostri partner stanno iniziando ad abbracciare obiettivi di sostenibilità e siamo davvero contenti di poterli supportare in questo viaggio" conclude Anna Mowbray, che ha di recente ricevuto il Wonder Woman in Manufacturing Award (assegnato da Women in Toys, Licensing & Entertainment): "Per il nostro fantastico team di ZURU ogni giorno e’ La Giornata della Terra. La nostra sfida costante è ripensare, ridurre e riciclare in tutti gli aspetti della nostra attività: dalle operazioni quotidiane alla guida del cambiamento nel nostro settore, incoraggiando i nostri clienti a fare la loro parte per avere un impatto il più possibile positivo".

Contenuti correlati : ZURU Anna Mowbray
Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 15 Giugno 2020
    Il Natale che verrà
    È ora per il mercato di pensare al periodo più importante dell’anno. L’ultimo trimestre vale già oltre la metà
Wajda Oddino - Toy Store

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Giocattoli

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy