01 Dicembre 2009  16:59

L’Antipirateria ha bisogno del Governo

THef
L’Antipirateria ha bisogno del Governo

Nel corso del convegno Fapav di oggi è stata è ribadita l’importanza dell’appoggio delle Istituzioni, come dimostrano gli esempi all’estero

Si è svolto oggi nel contesto delle Giornate professionali del cinema a Sorrento il convegno organizzato da Fapav “Emergenza Pirateria - Le misure possibili a supporto dell’esercente”.
Organizzato per gli esercenti cinema, l’evento ha però visto una vera e propria diserzione da parte della categoria. L’incontro è stato introdotto dal presidente Anec Paolo Protti, che nel suo discorso ha ribadito come la pirateria rappresenti un danno irreversibile: “che crea enormi problemi a ogni livello della filiera e a ogni modalità di sfruttamento del prodotto filmico”. Il primo a prendere parola tra i relatori è stato Giorgio Bigoni dell’Area studi Fapav, che ha sintetizzato per i presenti alcuni dei dati emersi nell’ultima ricerca Ipsos, che ha messo in evidenza come 9 volte su 10 la pirateria audiovisiva nasca proprio dalla sala cinematografica. È successivamente intervenuto il segretario generale Fapav Fabrizio Ferrucci, che ha ricordato i dati della società Big Champagne, dai quali si evince come la pirateria non colpisca solamente i prodotti strettamente cinematografici ma anche le serie televisive, un genere molto toccato dal problema; con le serie ‘Lost’ e ‘Heroes’ che hanno il triste primato di essere tra i titoli più piratati, copiati e scambiati, e livello mondiale. Nel corso del dibattito è emerso come, in Europa, Paesi come Francia, Spagna e Regno Unito abbiamo trovato nelle Istituzioni un partner importante per fronteggiare il problema pirateria, mentre in Italia, come ha anche sottolineato anche il presidente Fapav Filippo Roviglioni: “Il Governo non ha ancora dato segnali tangibili al settore. Il tavolo antipirateria, infatti, dopo le iniziali audizioni resta bloccato. Auspico che la situazione possa sbloccarsi quanto prima e che sia possibile anche per noi ottenere gli stessi risultati che sono stati raggiunti all’estero”. È stata infine confermata la strategia che vede lavorare in sinergia Fapav e Fpm; collaborazione che ha già dato dei risultati come la rimozione dai siti Web pirata di 4.000 link, che portavano al download e allo streaming di recenti successi tra i quali come ‘Bariia’ , ‘Up’ e ‘Amore 14’.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

il governo? quale governo?

quello che pensa ad una legge per tenere fuori il presidente???????
oppure quello che e il nostro futuro concorrente???
oppure quello che usa la pirateria per farci chiudere e creare nuovi disoccupati???
ecc.ecc.

governo

E' ora che in Italia si faccia qualcosa

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Homevideo

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy