28 Gennaio 2016  15:34

18 licenziamenti per la tv svizzera italiana

La redazione
18 licenziamenti per la tv svizzera italiana

©RSI/Daulte

La rete pubblica elvetica dovrà operare risparmi complessivi per 36mln di euro

Tempo di risparmi per la Rsi-Radiotelevisione svizzera italiana, che ha licenziato 18 dipendenti, mandandone in prepensionamento – o riducendone l'orario di lavoro - altri 31. Si parla quindi di una cinquantina di esuberi e tagli per mille lavoratori. Lo riporta “Italia oggi”. I tagli non coinvolgono solo la Rsi, ma tutta la Ssr - Società svizzera di radiotelevisione, costretta a intervenire sui costi dopo che la Corte suprema elvetica ha obbligato l'emittente a pagare l'iva sulla tassa di ricezione, precedentemente a carico degli abbonati. La decisione comporta così una riduzione del canone: dovendo assorbire l'impatto dell'Iva la Ssr dovrà risparmiare 40mln di franchi svizzeri (circa 36,2mln l'anno). Per quanto riguarda Radiotelevisione svizzera italiana, i risparmi previsti sono pari a 6mln di franchi quest'anno (5,4mln di euro), 6,1mln nel 2017, 6,7mln nel 2018 e 4,5mln annuali per l biennio successivo.

 

 

Contenuti correlati : Rsi Radiotelevisione svizzera italiana prepensionamento licenziamento dipendenti
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 05 Giugno 2020
    La TV specchio del futuro
    Karl Popper sosteneva che il futuro fosse aperto, che dipende dalle nostre azioni, che a loro volta dipendono dai nostri...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy