13 Ottobre 2017  09:42

Ancora crisi per le tv locali

Eliana Corti
Ancora crisi per le tv locali

Nel 2015 il fatturato del settore si riduce del 10%. Si confida nella riforma dei contributi

Nel 2015, secondo quanto indicato nello studio Studio Economico del Settore Televisivo Privato pubblicato da Confindustria Radio Televisioni, il comparto delle tv locali ha registrato ricavi pari a 323,73mln di euro, in flessione del 10% rispetto al 2014 (-6,2% i soli ricavi adv). Si riducono anche gli addetti diretti, -13% (a 500) e – pur in recupero rispetto all’anno precedente – il mercato è in passivo di 64mln (+16%). Lo studio ha analizzato 338 aziende tv (-11% rispetto al 2014) che, strutturate in società di capitale, si traducono in 1.420 marchi tv (-9%) per una forza lavoro complessiva pari a 3,2mila dipendenti. Il settore confida nel nuovo regolamento per la concessione dei contributi (dpr 146/2017), pubblicato in Gazzetta ufficiale ieri, che introduce criteri selettivi per l’erogazione delle risorse. Di buon auspicio anche il regolamento per la de-fiscalizzazione della pubblicità incrementale: «Abbiamo l’opportunità di alzare la testa, puntando sulla qualità e sull’innovazione», ha dichiarato Maurizio Giunco, presidente dell’Associazione delle TV Locali e Vicepresidente Crtv.

Contenuti correlati : giunco confindustria tv locali contributi mercato
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy