25 Novembre 2014  12:31

Consumatori francesi contro Netflix

Eliana Corti
Consumatori francesi contro Netflix

Le associazioni denunciano clausole illecite all’interno dei contratti

Prime ruggini per Netflix in Francia: l’associazione dei consumatori Clcv (Consommation, Logement et Cadre de vie) ha presentato ricorso in tribunale accusando il servizio vod di distorsione del diritto francese dei consumatori. Pur riconoscendo che l’ingresso dell’operatore sul territorio permetterà un ribasso dei prezzi, l’offerta presenterebbe infatti alcune problematicità. Le condizioni d’uso fornite da Netflix (100mila abbonamenti stimati a fine settembre) conterrebbero infatti delle clausole abusive e illecite. Per esempio, l’operatore può cambiare le condizioni contrattuali senza informare il consumatori e non sarebbe nemmeno tenuto a garantire un livello minimo di qualità video (Netflix in questo caso declinerebbe ogni responsabilità) o formule di rimborso. Inoltre, secondo l’associazione, alcune condizioni d’uso sono in inglese e fanno riferimento a considerazioni legali «inusuali nel contesto francese».

Contenuti correlati : Clcv Netflix Francia associazione consumatori
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy