01 Dicembre 2016  12:01

Frequenze: completato lo switch off delle interferenze

TV Eliana Corti
Frequenze: completato lo switch off delle interferenze

Antonello Giacomelli

Si spengono gli impianti coinvolti sull’Adriatico. Operazione sospesa nelle Marche a causa del terremoto

Il ministero dello Sviluppo Economico ha completato il processo di spegnimento degli impianti che interferivano sull’Adriatico con i paesi confinanti. Lo switch off è stato momentaneamente sospeso nelle Marche a causa del terremoto. «Dopo decenni l’Italia delle frequenze torna nella legalità internazionale», ha dichiarato il sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega alle Comunicazioni Antonello Giacomelli.

Nel complesso sono state spente 12 frequenze in Puglia, 10 in Abruzzo e Molise, 9 in Friuli-Venezia Giulia, 8 in Veneto, 5 in Emilia, 4 in Sicilia, 2 in Liguria e Toscana e 1 in Lombardia. Allo stesso tempo, sono state messe a disposizione 26 frequenze coordinate in Piemonte, Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Campania, Liguria, Toscana e Sardegna, 18 delle quali sono state effettivamente assegnate in base alle richieste dei fornitori di servizi media audiovisivi.

Contenuti correlati : ministero dello Sviluppo Economico spegnimento Adriatico switch off Antonello Giacomelli
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy