28 Settembre 2017  10:04

GroupM lancia Finecast

Eliana Corti
GroupM lancia Finecast

Obiettivo: permettere agli inserzionisti di raggiungere le audience frammentate

È operativa per ora solo in Uk (ma sarà presto lanciata su altri mercati) Finecast, la nuova società creata da GroupM per offrire una risposta virtuosa alla frammentazione del pubblico tv, che distribuisce la sua attenzione su un vario numero di piattaforme (tv set, set top box, pay tv, vod, solo per citarne alcune). Finecast nasce per «rafforzare l’ecosistema tv dal punto di vista degli inserzionisti e dei loro media partner», ha dichiarato in una nota Kelly Clark, Ceo Global di GroupM. «Attraverso partnership e investimenti congiunti Finecast fornirà una piattaforma per collaborare su nuovi prodotti e standard di misurazione». L’obiettivo è consentire agli inserzionisti di raggiungere target specifici, aiutandoli a pianificare attraverso una sola porta di accesso, aprendo alla pianificazione tv anche a chi finora non l'ha mai scelta. Finecast è già in gradi di distribuire adv tramite Sky, Virgin Media, Samsung, YouView, Amazon Fire, Roku e X Box, offrendo l’accesso a oltre 180 segmenti di target, differenziati secondo il loro livello socioeconomico, dati finanziari o abitudini di acquisto. A guidare la nuova realtà, nelle vesti di Ceo, c’è Jakob Nielsen, precedentemente Managing Director di GroupM Digital Uk. Con lui, il Chief Product Officer, Rich Astley.

Contenuti correlati : finecast groupm advertising

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2020
    Tanto tuonò che piovve
    Le parole d’ordine sono selezione e razionalizzazione, che – tradotte in soldoni – vorrebbero dire: non c’è più spazio per tutti.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy