02 Dicembre 2015  10:22

Il mercato adv digitale: +10% in Italia

Eliana Corti
Il mercato adv digitale: +10% in Italia

Crescono Programmatic advertising e Social, rispettivamente a +113% e +63%

Il mercato adv digitale italiano vale 2,15mld di euro, per un incremento del 10% rispetto al 2014. Il dato è stato illustrato ieri, in occasione dell’apertura dello Iab Forum (Milano, 1-2 dicembre) da Marta Valsecchi, direttore dell’Osservatorio Internet Media del Politecnico di Milano. Secondo la ricerca “Il mercato italiano dell’internet advertising 2015”, due terzi del mercato è nelle mani dei grandi Ott mondiali (nel 2008 la loro quota era di un terzo). Rispetto al 2014, il mercato è cresciuto di 202mln di euro e vale il 30% del totale investimenti pubblicitari sui media (7,2mld includendo tv, stampa, radio e Internet). La maggior parte degli investimenti è ancora concentrata sul desktop: il display advertising vale il 58% del mercato italiano (con i banner a quota 626mln, video a 346mln e social a 277mln, incrementati del 63%). Nell’area non display, la parte del leone spetta alla search, che raccoglie 702mln di euro. Continua ad affermarsi il programmatic advertising, che ha registrato una crescita del 113%, arrivando a quota 234mln di euro, circa il 19% del display advertising. Per quanto riguarda i dati italiani su internet, presentati da Marco Girelli, Consigliere di Amministrazione Audiweb e Vicepresidente AssoCom, oggi la total digital audience raggiunge nel giorno medio una reach di 21,6mln di italiani, mentre il dato mobile registra 17,5mln (+6,5% rispetto al 2014), pari al 71,5% del tempo totale trascorso online in mobilità. «Siamo nell’era dell’Advertising of Things, in cui consumatori e brand interagiscono in un ecosistema di touch point interconessi», ha commentato Carlo Noseda, Presidente di Iab.

Contenuti correlati : adv digitale Programmatic advertising display advertising Advertising of Things Social Iab Forum
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy