12 Aprile 2016  10:50

Mediaset-Vivendi, gli effetti in Borsa dell’accordo

Elena Rembado
Mediaset-Vivendi, gli effetti in Borsa dell’accordo

Marco Giordani

In vista del passaggio di Premium al colosso francese, il mercato ha stimato un esborso per Cologno di circa 200mln di euro

In seguito all’ufficializzazione dell’accordo tra Mediaset e Vivendi, ieri i titoli del Biscione sono saliti in Borsa del 2,5%. In attesa di conoscere maggiori dettagli sull’operazione, il mercato ha infatti stimato un esborso per Cologno di circa 200mln di euro, tra il riacquisto dell’11% di Mediaset Premium da Telefonica (con un esborso di 83,6mln) e il passaggio della pay tv ai francesi con una dotazione di 120mln di cassa. In ogni caso, secondo gli esperti, la cessione di un asset in perdita (115mln nel 2015) prima di dover rinegoziare i diritti per il calcio è una buona notizia per Mediaset, che comunque parteciperà al rilancio della pay tv. «La vendita di Premium», ha dichiarato Marco Giordani, «è solo una parte di un più vasto accordo con Vivendi, dove prima di tutto rimaniamo coinvolti ed esposti nel mercato delle pay tv. Le sinergie tra i due gruppi arriveranno dai costi tecnologici, oltre a quelle che riguardano il know-how». L’operazione si perfezionerà a settembre, per andare a regime nel 2017. In ogni caso l’accordo prevede che Vivendi non possa superare la quota del 5% di Mediaset nei prossimi tre anni e non si parla (almeno per il momento) di un interesse per i canali commerciali del Biscione.

Contenuti correlati : canali commerciali Mediaset Vivendi Borsa titoli passaggio pay tv calcio Premium
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 30 Novembre 2011
    Fatturato a -14% per la fiction
    Il 2009 ha registrato, in termini di fatturato, il peggior risultato mai ottenuto, dal 2004, dal mercato italiano della fiction.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy