27 Giugno 2018  16:55

Rai Pubblicità conferma gli obiettivi 2018

Eliana Corti
Rai Pubblicità conferma gli obiettivi 2018

Antonio Marano, presidente e ad di Rai Pubblicità (©Us Rai)

Nella prossima stagione, la concessionaria punta su brand integration e valorizzazione dei brand

Anche per Rai Pubblicità il futuro “è già in programma”, come recita lo slogan scelto alla presentazione dei palinsesti autunnali 2018. Il presidente e ad della concessionaria, Antonio Marano, ha presentato infatti i numeri e le novità della concessionaria, che ha chiuso il primo semestre con una flessione del 3% («Un terzo rispetto a quanto pensavano i centri media», ha dichiarato), ma è ottimista sulla chiusura dell’anno, pur in presenza di un mercato dell’advertising classico flat da cinque anni. La concessionaria ha confermato gli obiettivi di fatturato 2018 e ha raggiunto un aumento della redditività del 5%: «Contiamo di raggiungere gli obiettivi di fatturato del 2018 con una politica commerciale che valorizzi la qualità di Rai, grazie ad un affollamento contenuto che offre maggiore visibilità ai nostri clienti puntando ad un aumento dei progetti di comunicazione centrati sulla brand integration e sulle iniziative speciali», ha dichiarato. Attualmente, Rai Pubblicità ha già visto un incremento del 6% del CPG sul target 25-54 anni, a fronte di una flessione del 2% del totale mercato. La divisione del marketing in due strutture, una legata ai contenuti dell’editore e l’altra dedicata allo sviluppo delle offerte commerciali, e la creazione di unit creative, ha consentito alla concessionaria di aumentare la propria quota di mercato in cui gli investimenti in branded content e product placement dovrebbero superare nel 2018 i 400mln di euro. Attualmente, l’offerta crossmediale di Rai Pubblicità raggiunge ogni giorno 38mln di italiani e nell’intera settimana il 95% della popolazione (Fonte: TSSP – GFK – Panel 12.000 individui over 14). Bene anche i risultati Audiweb, in base ai quali nel marzo 2018, chi ha guardato un video su RaiPlay si è soffermato per il doppio del tempo rispetto a quello dei main competitor (52’ Rai Play vs 22’ Mediaset.it). Inoltre, secondo la ricerca Digital Trends (condotta tra maggio e giugno 2018 da Ergo Research, RaiPlay conta 6,2mln di utenti settimanali, il 25% degli utenti totali che fruiscono i video on line. «Le regole fondamentali, che ci guidano ogni giorno sono la qualità dell’impaginazione e della pianificazione, il coinvolgimento del pubblico e dei partner, la reputation dell’offerta Rai e dei brand commerciali», ha dichiarato Marano.

Contenuti correlati : rai rai pubblicità marano palinsesti 2018
Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    La nuova televisione al giro di BOA
    L’assunto è certo: causa pandemia gli ascolti sono cresciuti e la pubblicità è diminuita. Ergo, mentre la tv funziona...
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy