04 Marzo 2016  12:43

Rai condannata per fumo passivo

Elena Rembado
Rai condannata per fumo passivo

La Sezione Lavoro della Cassazione non ha ritenuto sufficienti le circolari emanate dalla tv pubblica

La Corte di Cassazione ha condannato viale Mazzini al risarcimento di 31.516 euro previsto in primo grado (nel 2004) a favore della ex conduttrice del Tg3 Anna Maria Pinnizzotto, affetta da problemi respiratori causati dall’esposizione al fumo passivo, «per non aver posto in essere misure idonee a prevenire la nocività dell’ambiente lavorativo». La Rai si era limitata a emanare circolari e ad affiggere negli uffici segnaletica, senza infliggere sanzioni a chi non rispettava i divieti. La Suprema Corte ha anche accolto il ricorso per il demansionamento della giornalista alla quale era stata tolta la conduzione del Tg3; su questo ci sarà un processo d’appello bis.

Contenuti correlati : fumo passivo Pinnizzotto circolari Rai Tg3 condanna
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 22 Ottobre 2010
    Botta e risposta Saviano-Masi
    Continua la protesta di Roberto Saviano contro la direzione generale della Rai. Nel corso della trasmissione di “Annozero”, andata in onda ieri...

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy