17 Dicembre 2019  10:38

Rai: il MiSe chiede conto delle spese

Eliana Corti
Rai: il MiSe chiede conto delle spese

©UsRai

Prima di sbloccare gli 80mln previsti dalla legge il ministero chiede report e rendicontazioni. Usigrai: “indebita interferenza nelle risorse”

Il ministero vuole sapere come Rai spenderà i suoi soldi: secondo quanto riportato da la Repubblica, il MiSe non intende versare alla Rai gli 80mln di euro previsti dalla legge di Bilancio del 2018 (40mln di euro per il 2019 e altri 40mln per il 2020) senza conoscere come verranno spesi. Il MiSe intende infatti versare «un importo pari ai costi sostenuti» e «nei limiti dei corrispettivi» previsti dalla legge di Bilancio. Rai dovrà inoltre pubblicare le spese affrontate, comunicando dei piani operativi comprensivi della descrizione delle spese e dela loro distribuzione del tempo, il livello di personale impiegato, le tecnologie in campo e la tempistica necessaria. Inoltre, il MiSe avrebbe chiesto una Relazione consuntiva entro il 30 aprile del 2020 e una entro il 30 aprile del 2021 prima di sbloccare i fondi. Usigrai parla di una «indebita interferenza nelle risorse della Rai». «Le richieste di giustificativi sembra solo un modo per ritardare il contributo o per fare pressioni sul vertice di Viale Mazzini. La Rai deve essere trasparente in tutto il bilancio, non certo solo su quei 40 milioni. Piuttosto che fare richieste illegittime, il Mise si interroghi su una legge con profili incostituzionali, e sulla necessità di restituire alla Rai risorse che dovrebbero essere della Rai: il 50% del cosiddetto extragettito e il 5% dirottato ad altri fini», si legge nella nota.

Contenuti correlati : rai usigrai

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 24 Marzo 2020
    Dentro al format del Covid-19
    Siamo finiti dentro il format del coronavirus quasi senza saperlo. E il genere di questo virus, che dopo la Cina ha preso
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy