12 Settembre 2017  09:45

Vivendi: verso la “sterilizzazione” dei diritti di voto in Mediaset

Eliana Corti
Vivendi: verso la “sterilizzazione” dei diritti di voto in Mediaset

Vincent Bolloré, patron di Vivendi

Il gruppo francese ha proposto ad Agcom di conferire a un blind trust il 20% della sua quota

Domani, mercoledì 13 settembre, Agcom esaminerà la proposta di Vivendi per ottemperare alla richiesta della stessa Agcom di scendere nella partecipazione in Tim (di cui i francesi possiedono il 23,9%) o in Mediaset (pari al 29,9% dei diritti di voto): operazione che dovrà essere eseguita entro il 18 aprile 2018. Secondo indiscrezioni, il nuovo piano prevede il trasferimento a un blind trust di una quota Mediaset pari a circa il 20% del capitale. La proposta di Vivendi fa seguito a quella presentata lo scorso 20 giugno e che Agcom aveva chiesto di riformulare: lo schema prevedeva di affidare a una fiduciaria i diritti di voto eccedenti il 9,9% dei titoli Mediaset in possesso.

Contenuti correlati : vivendi tim mediaset
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 07 Ottobre 2020
    New Normal, NEW TV
    C’è un’espressione ricorrente in queste settimane di ripresa autunnale, seguita al terribile lockdown del Paese, ed è New Normal.
Linda Parrinello

ACCADDE OGGI

  • 17 Gennaio 2012
    Piroso va a RaiDue?
    L’ex direttore del TgLa7 Antonello Piroso potrebbe entrare nella squadra del direttore di RaiDue, Pasquale D’Alessandro, “orfano” di Michele Santoro.

Ricevi la Newsletter!

Televisione

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy