27 Novembre 2015  14:22

Dalla parte del cliente

Daniela Sapone
Dalla parte del cliente

Da 50 anni sono l’ampio assortimento e la costante attenzione ai bisogni del consumatore a caratterizzare l’insegna Danesi. La nostra photogallery

Una superficie espositiva di quasi 1.200 mq disposi su tre piani, tutta dedicata al mondo della mamma e del bambino con un assortimento completo di articoli Prima Infanzia e Giocattoli. È Danesi, storico punto vendita sito nel comune di Solaro, in provincia di Milano. A gestire oggi l’insegna, fondata mezzo secolo fa, i tre fratelli Danesi, Fabrizio, Silvia e Stefano. «Mio padre Giuseppe – racconta a Babyworld, Fabrizio Danesi – ha aperto il punto vendita ormai 50 anni fa a Solaro e da allora non ci siamo più spostati, certo ci siamo un po’ allargati rispetto ai 25 mq iniziali di superficie espositiva, ma sempre rimanendo all’interno dell’universo Prima Infanzia e del Giocattolo».

Come si compone oggi l’assortimento di Danesi?

Puericultura e abbigliamento, pre-maman e per bambini fino a 3 anni, occupano circa l’80% della superficie totale espositiva, mentre il restante 20% è dedicato al Giocattolo e all’Outdoor. Potendo beneficiare di uno superficie così ampia cerchiamo di dare visibilità, la maggiore possibile, alla nostra offerta che, per quanto riguarda la Puericultura pesante e leggera comprende tutti i maggiori brand nazionali ed esteri: da Bébé Confort a Chicco, passando per Inglesina, Jané, Nuk, Peg Perego, Philips Avent, Quinny e Valco Baby. Pali, Mibb, Stokke e Foppapedretti, sono invece solo alcuni dei marchi tra i quali i nostri clienti possono scegliere per la cameretta dei loro bimbi.

Quale è stata l’evoluzione che la vostra offerta ha subito nel corso degli anni?

Circa 7-8 anni fa abbiamo deciso, vista la pressione competitiva sempre maggiore imposta dalla Grande distribuzione sul Giocattolo, di puntare con decisione sulla Prima Infanzia. In particolare negli ultimi anni abbiamo notevolmente ampliato la nostra esposizione di prodotti di Puericultura pesante, che è anche la categoria merceologica che sta performando meglio in questo periodo, per rispondere alla necessità dei clienti di visionare, e toccare con mano, il prodotto. Nonostante l’importante offerta informativa ormai disponibile in Rete, il consumatore, infatti, ancora fatica a rinunciare al contatto fisico con il prodotto, e con l’addetto alla vendita…

Quali progetti avete per il futuro?

La riduzione del magazzino a favore dello spazio espositivo. Oggi abbiamo oltre 500 mq adibiti a magazzino, il che, naturalmente, comporta dei costi notevoli. Per questo nei prossimi mesi una parte di questa superficie, circa 200 mq, saranno adibiti a spazio espositivo. Nel dettaglio, dato che la nostra esposizione di Prima Infanzia è già molto ricca, amplieremo e miglioreremo l’esposizione del Giocattolo. L’obiettivo, oltre a ridurre i costi di magazzino e renderlo sempre più snello, è quello di rendere più attrattiva la nostra offerta relativa al Giocattolo.

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.