18 Dicembre 2018  15:03

Ceramica italiana: produzione, vendite ed export segnano il passo

Antonio Allocati
Ceramica italiana: produzione, vendite ed export segnano il passo

Giovanni Savorani, presidente di Confindustria Ceramica

I dati del preconsuntivo 2018 elaborato da Prometeia

Per l’industria italiana delle piastrelle di ceramica (produzione, vendite ed export) il 2018 segna una seppur ridotta battura d’arresto, dopo un quinquennio di continua crescita. Questa è la fotografia statistica emersa durante la presentazione delle evidenze congiunturali nella mattinata ed approfondite nel pomeriggio in un convegno con le aziende associate a Confindustria Ceramica, a cui hanno partecipato anche Acimac e Ceramicolor, le associazioni consorelle della filiera della ceramica italiana, e i vertici di BPER Banca. L’analisi di BPER Banca sui bilanci del settore delle piastrelle, nel triennio 2015-2017, evidenzia una crescita del fatturato di settore del 7%, con l’80% delle aziende che chiudono il bilancio in attivo. Il preconsuntivo 2018 elaborato da Prometeia sui dati di settore mette in luce per l’industria delle piastrelle di ceramica volumi di produzione e vendite intorno ai 410 milioni di metri quadrati, derivanti da esportazioni nell’ordine di 328 milioni di mq e vendite sul mercato domestico per 82 mln di mq. La flessione, limitata ad alcuni punti percentuali, riguarda diversi mercati e aree di destinazione. “Il commercio internazionale di tutti i settori risente delle crescenti tensioni commerciali a livello mondiale, in particolare tra Stati Uniti e Cina, che generano incertezza presso consumatore ed operatori professionali”, afferma Giovanni Savorani, presidente di Confindustria Ceramica. Recenti analisi dimostrano che i Paesi che soffrono maggiormente di questa situazione sono i forti esportatori e quelli dall’elevato debito pubblico, condizioni entrambe che interessano l’Italia. Anche nel 2018 sono proseguiti gli investimenti tecnologici nel solco di Industria 4.0, su valori leggermente inferiori rispetto al 2017 ma con incidenze sul fatturato ai livelli più alti tra i settori manifatturieri italiani. Questo ci consente di avere una dotazione impiantistica di prim’ordine, a partire dalle lastre ceramiche di grandi dimensioni, di cui l’Italia detiene la leadership a livello mondiale".

Contenuti correlati : giovanni savorani ceramica confindustria ceramica prometeia

EDITORIALISTI

  • 29 Agosto 2019
    Il marketing di prossimità
    L’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate ha rilevato che nel primo trimestre del 2019 la...
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

  • 22 Settembre 2010
    A Lisbona la Triennale dell’architettura
    Lisbona ospiterà, dal 14 ottobre fino al 16 gennaio 2011, la Triennale di architettura intitolata “Let’s talk about houses”, che sarà incentrata...

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy