20 Febbraio 2018  11:15

La Gdf di Padova sequestra rubinetti di provenienza cinese

Antonio Allocati
La Gdf di Padova sequestra rubinetti di provenienza cinese

Oltre 38 mila prodotti sequestrati ritenuti potenzialmente tossici e cancerogeni

La Gdf di Padova ha sequestrato 38 mila tra rubinetti, soffioni doccia stoccati in due magazzini in provincia di Padova come riportato dal sito del IlGazzettino.it. La merce contraffatta era proveniente dalla Cina ed è stata sottoposta ad analisi dal Dipartimento di medicina ambientale e sanità pubblica dell'Università di Padova. Le analisi hanno rivelato valori di piombo, cromo e nichel molto superiori alle soglie tollerate dalla legge, gravemente tossici per l’uomo. La seguente perizia a opera del Dipartimento di Processi chimici dell'ingegneria - sempre secondo IlGazzettino.it - ha confermato che i campioni esaminati, prodotti con criteri non conformi alle norme tecniche reagissero al contatto con l’acqua potabile con modalità altamente pericolose nel lungo periodo per la salute umana. L'imprenditore cinese, titolare dei depositi è stato denunciato all'autorità giudiziaria e dunque ritenuto responsabile di reati di contraffazione e adulterazione di acque o sostanze alimentari e delitti contro la salute pubblica La pena prevista è compresa tra 3 e 10 anni di reclusione.

Contenuti correlati : guardia finanza soffioni rubinetti gdf sequestro

EDITORIALISTI

  • 05 Novembre 2019
    Cambiare prospettiva
    Facciamo un breve punto. Il settore arredamento negli ultimi tre anni ha evidenziato una crescita importante.
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

  • 11 Novembre 2016
    Nuovo stabilimento per Vitra
    La Divisione Eczacıbaşı Building Products di Vitra ha ultimato la prima fase del suo nuovo impianto produttivo, presso il complesso Bilecik-Bozüy...

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy