10 Giugno 2015  10:30

Quanto è costata la crisi al mercato Its?

Arianna Sorbara
Quanto è costata la crisi al mercato Its?

Lorenzo Bellicini e Mauro Odorisio

Secondo il Cresme si stima una perdita di quasi 2,5 miliardi di euro di fatturato in 7 anni

La crisi è costata, e tanto, ai distributori del settore idrotermosanitario. Si parla di cifre importanti: circa 2,5 miliardi di fatturato perso dal 2007 a oggi. A valori correnti, si è perso quasi il 20% del mercato del 2007 quando il fatturato delle imprese Its era di 13,15 miliardi mentre nel 2014 è calato a 10,69 miliardi (-2,46). Questi in sintesi i dati emersi durante l’ultimo convegno Angaisa. Lorenzo Bellicini, direttore di Cresme, ha commentato: “L’analisi storica mostra la doppia natura della crisi che abbiamo attraversato: il calo del 2007-2009, il rimbalzo 2010-2011 e poi il nuovo tonfo nel biennio 2012-2014, con il 2014 che per il settore è stato peggiore del 2013”.

 

Il presidente di Angaisa, Mauro Odorisio, ha aggiunto: “a soffrire sono state maggiormente le realtà più piccole, infatti, sotto i 13 milioni di fatturato solo un terzo delle imprese riesce a crescere. Le medio-grandi esprimono un migliore ritorno sulle vendite. Negli ultimi anni il Nord-Ovest e l’Area Romana sono andate piuttosto bene, più in difficoltà il resto dell’Italia”.

 

E il 2015? Le stime per quest’anno invitano a un cauto ottimismo perché è attesa una crescita inferiore all’1%, che dovrebbe migliorare, però, nel 2016 (+2,5%) e proseguire nel 2017 (3%).

 

Fonte dati Cresme

 

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Giugno 2020
    Una nuova linfa
    “È nella crisi che sorge l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato”.
Arianna Sorbara Ab - Abitare il bagno

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bagno

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy