09 Dicembre 2014  16:34

Ferri Russell Hobbs in cortocircuito in UK

Emanuela Sesta
Ferri Russell Hobbs in cortocircuito in UK

La posizione della filiale italiana sull'accaduto

Il tam tam mediatico che si è scatenato in Inghilterra per alcuni casi di ferri da stiro Russell Hobbs andati in corto circuito è arrivato fino al Bel Paese - essendo stata riportata la notizia da alcuni siti online -.

 

E-duesse ha interpellato direttamente la filiale italiana per capire meglio l'accaduto. L'azienda replica che si tratta di modelli venduti in UK tra il 2012 e la prima metà del 2013, su dei specifici lotti di produzione, e solo in 20 casi dei 65 mila pezzi venduti di questi modelli è stata verificata una debolezza nel cavo di alimentazione che, se viene ripetutamente avvolto attorno al prodotto - come spesso succede, anche se sul libretto di istruzioni viene indicato di non farlo - si tira provocando un contatto tra i fili elettrici e in certi rari casi può provocare un corto circuito.

 

Questi ferri da stiro sono stati venduti anche in Italia? La filiale italiana precisa che è coinvolta solo marginalmente - precisamente sui modelli 19840-56 e 18651-56 - da quanto successo in UK perché le quantità risultano essere limitate. L'azienda sta continuamente monitorando la situazione e continuerà a farlo attraverso i centri assistenza sul territorio italiano e tramite il numero verde.

Contenuti correlati : cortocircuito ferri da stiro alimentazione assistenza Russell Hobbs
Iscriviti alla nostra newsletter

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy