07 Ottobre 2016  11:45

“L’azienda delle svolte”

Emanuela Sesta
“L’azienda delle svolte”

Ina Papino

Per Ina Papino, presidente dell’omonima società di famiglia, “i cambiamenti sono necessari, anche se mai facili”. Come lo è il cambio di mentalità che la manager si auspica possano fare un giorno i gruppi d’acquisto…

Gli ultimi due anni del gruppo Papino sono stati caratterizzati da importanti cambiamenti, come il passaggio all’insegna Trony, dopo 15 anni sotto il cappello Expert, e la nomina di Ina Papino, a capo dell’omonima società retailer, nel Cda del gruppo GRE in qualità di consigliere.

 

Un primo bilancio è d’obbligo…

 

I cambiamenti sono necessari e non sono certamente facili. Siamo sempre stati un’azienda che ama cogliere nuove sfide e l’ingesso in GRE è stata una delle tante, ma non sarà sicuramente l’ultima. Abbiamo aderito a tutti i progetti che erano già operativi all’interno del Gruppo e, devo dire, senza incontrare troppe difficoltà: dall’eCommerce alla carta fedeltà per fare solo degli esempi concreti.

 

Da un anno a questa parte è entrata anche a fare parte del Cda di GRE in qualità di Consigliere. Che “responsabilità” implica questo ruolo?

 

La nostra azienda non è nuova a questi ruoli perché mio padre (Consolato Papino, ndr) è stato vicepresidente per dieci anni nel precedente Gruppo. Fare parte di un Cda è ovvio che implichi certe responsabilità che sono essenzialmente legate all’essere rappresentante e garante di tutti i soci di appartenenza al Gruppo. In definitiva, compiere scelte giuste per il bene comune.

 

Più volte ha infatti caldeggiato l’opportunità di promuovere forme di coesione più ampie, per esempio fra i gruppi, per sviluppare una massa critica necessaria a fronteggiare i “colossi” dell’elettronica di consumo. Crede che i tempi siano maturi oggi?

 

La mia opinione al riguardo non cambia. Penso davvero che l’unione di forze, senza perdere identità di insegna, sia una strada che alla lunga possa dare molti benefici. Sul fatto che i tempi siano maturi, non credo, lo posso solo sperare.

 

(…)

 

Scarica il numero di ottobre di Trade Bianco per leggere l’intervista completa a Ina Papino.

 

Contenuti correlati : Papino cambiamenti Trony Expert GRE ecommerce carta fedeltà
Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

ACCADDE OGGI

  • 24 Novembre 2015
    Unieuro cresce a Milano
    Unieuro è la catena e l’insegna N.1 per numerica di p.v. ma fra i punti deboli c’è sicuramente il presidio delle due città strategiche di Milano e di Roma.

Ricevi la Newsletter!

Bianco e Ped

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy