22 Ottobre 2010  09:40

Argento, non promuoverò ‘Giallo’ in Italia

BOeg
Argento, non promuoverò ‘Giallo’ in Italia

Il regista solidale con Adrien Brody che ha fatto causa alla produzione

Dario Argento, attraverso l'avvocato Simone Morandi (Studio Legale Associato Cau-Morandi-Minutillo Turtur) ha precisato la sua completa estraneità rispetto alla vicenda giudiziaria che riguarda il suo ultimo film ‘Giallo’. Nei giorni passati Adrien Brody aveva infatti denunciato i produttori del film chiedendo 3 milioni di dollari di danni, per controversie nate sul set durante e successivamente alle riprese. Secondo il comunicato rilasciato «Dario Argento, che ha curato esclusivamente la regia del film, è a sua volta creditore nei confronti della Hannibal Pictures di Richard Rionda (produttore del film) per una parte del proprio compenso di regia. I rapporti tra il regista e l’attore sono sempre stati molto affettuosi ed improntati ad una reciproca e profonda stima personale e professionale, sia durante la lavorazione del film che dopo il termine delle riprese, e fino ad oggi sono rimasti immutati, tanto che il regista – nonostante la propria estraneità alla vicenda e alla relativa querelle legale – ha deciso di non partecipare alla promozione del film in Italia per esprimere grande solidarietà per la situazione in cui si è venuto a trovare Adrien Brody». ‘Giallo’, distribuito in Dvd e Blu -Ray, uscirà in Italia il 3 novembre per Dall’Angelo Pictures: presentato al Festival di Taormina (12 - 18 giugno 2010) il film, girato interamente a Torino, ha un cast internazionale dove al fianco di Adrien Brody, ci sono Emmanuelle Seigner e Elsa Pataky.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy