17 Gennaio 2015  12:24

Dodd (Mpaa), sull'attacco hacker a Sony avrei dovuto parlare di più

Stefano Radice
Dodd (Mpaa), sull'attacco hacker a Sony avrei dovuto parlare di più

Chris Dodd (getty)

L'autocritica del presidente e Ceo della Motion Pictures Association of America

Intervistato da Variety, il presidente e Ceo della Motion Pictures Association of America, l'associazione che rappresenta le major a Hollywood, fa autocritica in merito all'atteggiamento di basso profilo tenuto dall'Mpaa nei giorni dell'attacco hacker a Sony: "Quanto accaduto ha riguardato la nostra famiglia. Si è trattato di un attacco alla libertà di parola e di una violazione della proprietà privata. Come presidente Mpaa avrei dovuto parlare di più ". L'Mpaa, durante la rappresaglia degli hacker, aveva deciso di lavorare dietro le quinte e con riservatezza, ma questo atteggiamento era stato criticato da più parti a hollywood, di qui l'autocritica di Dodd. Ricordiamo che Sony ha subito un attacco pirata senza precedenti con violazione di documenti, mail e informazioni personali in occasione dell'uscita del film The Interview. Si pensa che dietro questo attacco ci sia la Corea Del Nord offesa per la trama del film che dileggia il dittatore Kim jon-un.

Iscriviti alla nostra newsletter

Commenti

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

  • 29 Gennaio 2021
    I cinema vanno riaperti
    Ora che il vaccino è arrivato, pur con tutti i limiti del caso, si apre un orizzonte di speranza.
Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy