11 Aprile 2003  00:00

Italia Cinema: Pupi Avati (Cinecittà), "con l’Anica tutti i produttori presenti nell’Agenzia di promozione del cinema italiano"

BOSr

Il presidente della Holding ha evidenziato che l’ingresso dell’associazione nazionale delle industrie cinematografiche e audiovisive è previsto per il mese prossimo

“La buona notizia è che tutti i produttori fanno parte di Italia Cinema”. Così, il regista Pupi Avati, presidente di Cinecittà Holding, ha commentato a e-duesse la notizia dell’ingresso in Italia Cinema dell’Anica (si dice al 45%) che comporta il conseguente ridimensionamento nell’Agenzia di promozione del cinema italiano di Cinecittà Holding (30%). “Nel documento di indirizzo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali era indicata la progressiva privatizzazione di Italia Cinema che prevedeva l’ingresso nell’Agenzia di promozione del cinema italiano anche delle forze più rappresentative dell’imprenditoria privata. Altre associazioni come Api, Anec, Agis erano già rappresentate, mancava il soggetto più visibile: l’Anica. Con l’amministratore delegato di Cinecittà, Ubaldo Livolsi, siamo riusciti a trovare un punto di incontro; l’Anica entrerà a far parte di Italia Cinema, credo già dal prossimo mese; in Italia Cinema entreranno anche Rai Trade,e Media Trade”.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 22 Maggio 2020
    Ripartiamo, sì. Ma come?
    Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato che, dal 15 giugno, i cinema potranno riaprire, lasciando alle
Vito Sinopoli - Box Office

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy