12 Marzo 2020  09:46

Lo svod? Un affare americano

Eliana Corti
Lo svod? Un affare americano

(c) Pixabay

Gli Stati Uniti rappresentano il 43% della spesa mondiale, destinato ad arrivare a quota 102,86mld nel 2025

Americani a tutto svod. Secondo l’ultimo forecast della divisione tv e media strategy di Strategy Analytics, il “Global Svod Forecast", by Service (2010-2025) nel 2019 la spesa globale in svod (subscription on demand) è risultata pari a 53,34mld di dollari. Di questi, il 43% è stata realizzata dagli Usa, seguito dal 17% in Cina, 4% in Germania e Uk. Nel complesso, 10 Paesi detengono l’81% della spesa consumatori svod (Usa, Cina, Germania, Uk, Canada, Francia, Brasile, Giappone, Messico e Spagna). Entro il 2025 la spesa globale per i servizi svod crescerà a quota 102,86mld di dollari, con gli Usa a quota 44%, seguiti dalla Cina (15%) e Germania (5%). Secondo i ricercatori, gli Stati Uniti sono più propensi a sottoscrivere abbonamenti on demand: nel 2019, infatti, il 74% degli utenti americani ha sottoscritto uno o più servizi svod, contro il 32% della media globale. Eppure, tali servizi tendono a essere più costosi negli Usa che in altri Paesi: se in media la spesa mondiale per questi servizi ammonta a 6,24 dollari, negli Usa la spesa è di 10,22, superiore quindi del 63%.

Contenuti correlati : on demand svod
Iscriviti alla nostra newsletter

Comments

Log in o crea un account utente per inviare un commento.

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

  • 27 Settembre 2015
    Nuove acquisizioni per Satine Film
    Satine Film arricchisce la sua proposta cinematografica con due nuove acquisizioni definite al Toronto Film Festival. Truman, di Cesc Gay, con Javier

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy