12 Novembre 2018  11:39

Milano, nuova veste per l'Arlecchino

Stefano Radice
Milano, nuova veste per l'Arlecchino

Il cinema Arlecchino di Milano

Il cinema del circuito Quilleri passa alla multiprogrammazione in lingua originale

Il Cinema Arlecchino, storica sala milanese votata alla cinematografia d’autore - tra le ultime rimaste in pieno centro città (in via San Pietro all’Orto tra il Duomo e Piazza San Babila) - dopo la recente ristrutturazione che ne ha portato la capienza da 300 a 217 posti con sedute più confortevoli e un’illuminazione completamente rinnovata, cambia veste anche nella programmazione: solo film di prima visione in lingua originale sottotitolata, due titoli al giorno, per quattro spettacoli giornalieri, tutti i giorni della settimana. Come afferma Tomaso Quilleri di Il Regno del Cinema, società proprietaria della sala, “la scelta di programmare film in lingua originale sottotitolata, in modo esclusivo e continuativo, risponde ad un’esigenza di una città internazionale, dinamica e moderna come è Milano. E passare alla multiprogrammazione, cioè la presenza di più titoli nell’arco della stessa giornata in un palinsesto modulato e flessibile, è una strada obbligata per le monosale per continuare a rimanere sul mercato ed essere competitive di fronte all’offerta delle multisale. L’Arlecchino non perderà la sua caratteristica vocazione autoriale, che continuerà ad essere la stella polare della sua programmazione, anzi la rafforzerà, dandole ancora maggiore sostanza e autenticità.”

Contenuti correlati : arlecchino multiprogrammazione il regno del cinema milano quilleri

EDITORIALISTI

Stefano Radice

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy