28 Settembre 2005  00:00

Oscar: Faenza, Commissione nata con un colpo di mano

BOSr

In una lettera a ‘La Repubblica’ il regista attacca ancora la decisione di affidare a 17 professionisti del settore, di cui 12 produttori, la scelta del film da proporre all’Academy

“Un colpo di mano che non trova giustificazione alcuna, deciso all’improvviso, senza possibilità di replica da parte dei precedenti aventi diritto”. Con una lettera a ‘La Repubblica’, il regista Roberto Faenza torna sulla polemica relativa alla Commissione di 17 esperti, di cui 12 produttori, per la selezione del film da proporre all’Academy. “Tanto più grave appare la decisione, se si pensa che ognuno dei produttori in questione ha altresì candidato un proprio film e, come se non bastasse, ora pretende di giudicare l’idoneità dei film di tutti gli altri”. Il regista chiude con una proposta: “Visto che è prevalso l’insolito principio che, chi ha un film da presentare può essere contemporaneamente giudice e giudicato, perché non estendere lo stesso privilegio a tutto coloro, produttori e registi, che hanno un’opera da candidare? In questo caso si sarebbe tutti sullo stesso piano”.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

Paolo Sinopoli

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy