11 Aprile 2001  00:00

Premi: David di Donatello, ‘La stanza del figlio’ miglior film

(aut)

L’“Oscar” italiano va all’opera di Nanni Moretti (3 David), ma ‘L’ultimo bacio’ e ‘I cento passi’ vincono 5 statuette

Grande equilibrio anche alla conclusione dei David di Donatello, avvenuta ieri sera a Roma. Le assegnazioni delle statuette hanno confermato la divisione dei consensi dei giurati tra ‘La stanza del figlio’ di Nanni Moretti, che aveva ottenuto 12 candidature, ‘L’ultimo bacio’ e ‘I cento passi’, che seguivano con 10 nomination. Se il premio al miglior film è andato a ‘La stanza del figlio’, che ha anche ottenuto i premi per miglior attrice protagonista (Laura Morante) e musiche (Nicola Piovani), le pellicole di Gabriele Muccino e Marco Tullio Giordana hanno ottenuto un maggior numero di premi, con 5 statuette a testa. Tra gli altri premi principali: quelli assegnati a Muccino e a Domenico Procacci, rispettivamente per regia e produzione de ‘L’ultimo bacio’, che ha portato a Stefania Sandrelli il premio per l'attrice non protagonista; le vittorie di Luigi Lo Cascio (attore protagonista) e Tony Sperandeo (attore non protagonista) per ‘I cento passi’, che ha vinto anche per la miglior sceneggiatura. Alex Infascelli ha ottenuto il David per il miglior regista esordiente con ‘Almost Blue’, mentre Agnès Jaoui ha ritirato il premio per il suo ‘Il gusto degli altri’, miglior film straniero.

Iscriviti alla nostra newsletter

EDITORIALISTI

  • 22 Maggio 2020
    Ripartiamo, sì. Ma come?
    Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato che, dal 15 giugno, i cinema potranno riaprire, lasciando alle
Vito Sinopoli - Box Office

ACCADDE OGGI

Ricevi la Newsletter!

Cinema

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy